IL PUNTO FERMO! Quelli che… si deve… Il giorno dopo

Si deve prevenire, si deve controllare, si deve evitare.

Si deve! E’ questo il verbo più usato.

M’imbatto casualmente in un reportage televisivo sui danni provocati al fermano e alle Marche tutte dalle piogge torrenziali dei giorni scorsi.

Il “si deve” sta sulla bocca e nelle continue repliche degli amministratori pubblici: presidenti e assessori provinciali, sindaci e assessori comunali, assessori e consiglieri regionali.

“Si deve!”.

E’ giusto prevenire, giusto controllare, e più giusto ancora evitare.

Già, ma io come faccio? Credo sia domanda legittima.

Quelle parole sembrano infatti indirizzate a me. A me che guardo la tv, a me semplice cittadino, a me che non conto nulla e che non redigo bilanci pubblici.

Non capisco. Ma non sono loro quelli che amministrano la città, il territorio, la provincia, la regione?

Eppure, dicono: si deve fare questo, si deve fare quello.

E chi deve farlo: io?

Mi permetto di esclamare forte: e fatelo, allora. Prevenite, controllate, evitate, per quel che si può.

Invece, tutto bene fin quando va bene. Poi, quando va male, scatta il ritornello del “si deve”.

Buffo quel consigliere regionale che scopre l’acqua calda esclamando: fondamentale la manutenzione del territorio.

Affermazione molto coraggiosa ma affermazione del “giorno dopo”. Il giorno dopo il disastro.

E il giorno prima, il nostro consigliere dove stava, s’era assopito, guardava i cartoni animati, scorreva le vetrine fashion sul tablet?

Image

E’ un po’ come per l’ospedale di Fermo.

La regione Marche ha rinviato di un anno l’avvio della gara d’appalto per la realizzazione del progetto esecutivo riguardante il nuovo ospedale di Fermo, e nessuno dei consiglieri regionali sapeva nulla. Nessuno era informato. Nessuno s’era preso la briga di andar dietro al problema.

Ancora una domanda: ma che fanno in Ancona, lautamente retribuiti, giocano a ruzzle?

 

 

 

Annunci

One thought on “IL PUNTO FERMO! Quelli che… si deve… Il giorno dopo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...