IL PUNTO FERMO. Di pasta e di pastai. Di Clerici e di Crocifissioni (di Adolfo Leoni)

Leggo oggi sulla stampa che Campofilone vorrebbe come testimonial dei suoi maccheroncini Antonella Clerici, il celebre volto televisivo nazionale.

Il ragionamento che fa l’amministrazione comunale è sicuramente questo: la Clerici, famosa sul piccolo schermo, potrà tirare ancora di più la pasta locale già nota in tanta parte del mondo.

Ragionamento che non fa una grinza. Siamo in piena era dell’immagine.

ImmagineAntonella Clerici

Io, che sono un goloso, più che della Clerici, mi occuperei però della pasta in sè. Quello che mi convince è il suo punto di cottura, l’assorbimento del sugo, la porosità, l’asciugatura. Cioè, la bontà del prodotto più che l’immagine in celluloide. Moltiplicarne la degustazione significherebbe arrivare a pubblici sempre più consistenti.

Ho un amico pastaio in un paesetto di queste parti. Si chiama Luigi. Faceva il ragioniere-commercialista. Un giorno – ormai anni fa – ha deciso di cambiare. E, data la maestria della sua signora, grandissima cuoca, s’è messo a far la pasta.

Il suo prodotto ha avuto successo prima in Europa, poi negli Emirati, quindi negli Stati Uniti, dove lo troverete nei maggiori ristoranti delle città. La gentile consorte ne impastava 70-80 chili al giorno, che poi asciugava nel modo tradizionale, appendendola in alto. Oggi ha qualche aiuto, ma il procedimento è lo stesso.

Quando s’è trattato di reclamizzare il prodotto, Luigi neppure s’è posto il problema dei vip televisivi.

Ha scelto una cosa che vedeva da sempre, da piccolo. Ha scelto di raccontarsi anche grazie alla pala di Lorenzo Lotto, che si trova nel suo paese, a Monte San Giusto. Stiamo parlando della Crocifissione.

Una straordinaria bellezza locale per uno straordinario prodotto gastronomico.

A proposito di Antonella e di testimonial, perché non pensare invece ai tanti nostri universitari sparsi per l’Europa?

Le loro cene sono la miglior comunicazione delle bontà di casa nostra.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...