Criminalità. Le telecamere di controllo che non controllano

Giorni fa, il Prefetto Angela Pagliuca ha convocato con urgenza il Comitato per l’ordine pubblico.

L’incontro si è svolto nel municipio di Porto San Giorgio. La cittadina è da tempo luogo di furti, rapine e violenze in genere.

Non va meglio a Porto Sant’Elpidio dove le statistiche indicano prostituzione in calo ma le risse e la microcriminalità sembra aumentata di molto.

tel

I gestori degli chalet sono esausti. Non passa settimana che le loro strutture non vengano danneggiate.

Saranno costretti a vigilare nottetempo in prima persona.

A Pedaso i delinquenti hanno sfondato con un’auto il portone di una gioielleria e preso a mazzate la seconda porta d’ingresso.

tel 2

Sintesi di alcuni giorni di follia predatoria.

I sindaci chiedono telecamere dappertutto. Come fossero panacea.

Potrebbe essere una soluzione. Solo che le telecamere non vengono controllate. Cioè, vengono controllate ma solo dopo i fattacci. Servono solo come pista per cercare l’identificazione dei delinquenti.

Perché servano effettivamente, occorrerebbe personale che le controlli 24 ore su 24. Come accade, ad esempio, nelle metropolitane o negli aeroporti.

Personale che al primo segnale di comportamento anomalo dia l’allarme.

Ma – e qui il secondo problema – l’allarme a chi?

Il personale di polizia è risicato e i fondi vengono ridotti.

Allora, per non essere ipocriti e mettere una toppa che copra le magagne, dobbiamo dire chiaramente che, per affrontare con decisione la questione criminalità, occorre personale di controllo costante alle telecamere e più personale di vigilanza nelle strade.

Intanto i cittadini, che hanno capito di dover fare in proprio, creano reti di vicinato su cellulare.

Il mio vicino di casa vede un elemento sospetto?

Allerta tutto il vicinato eppoi anche le forze dell’ordine.

Il sistema si sta diffondendo.

Forse è poco. Ma in mancanza d’altro, tutto aiuta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...