Dalle misure delle vongole al latte in polvere per i formaggi. Il mostro tecnocratico europeo è un gigante… ma d’argilla

Il mostro tecnocratico europeo ha deciso che le vongole debbano essere superiori a 23 millimetri.

Altrimenti ne sarà vietata la vendita e arriveranno multe salate.

vongole

Quanti vongolari di Porto San Giorgio, Civitanova Marche, San Benedetto del Tronto resteranno a casa?

Questo poco importa ai commissari di Bruxelles e ai parlamentari di Strasburgo, che favoriscono così le vongole cinesi perché superiori alle misure prescritte.

Il mostro tecnocratico europeo ha deciso che il formaggio dovrà esser prodotto con il latte in polvere. Così le nostre stalle si vuoteranno, le mucche saranno vendute e i nostri grandi produttori in Belmonte Piceno, Amandola, Sarnano se ne andranno a spasso.

gre

Il mostro tecnocratico europeo ha deciso di “aiutare” la Grecia seppellendola sotto richieste gravosissime. Politici e funzionari hanno fatto i conti senza guardare in faccia alla gente, considerando i cittadini greci soltanto come numeri. E i numeri non hanno occhi, bocca, sorriso, sguardo, sentimenti.

Sono numeri e basta.

Nessuna commozione per i numeri quindi.

L’economia era la legge di casa, come spiega il termine tra l’altro greco: oikos nomos. Dove c’era un padre, una madre, dei figli, una comunità da tirare avanti. Volti precisi, sogni e desideri precisi, incontri a tavola, discussioni, problemi, sofferenze, gioie. Un mondo piccolo da governare.

Il mostro tecnocratico europeo è invece ancora dell’avviso che basti un meccanismo per far funzionare le cose. Un meccanismo economico-finanziario.

Volti, sorrisi, desideri e sogni non vengono presi in considerazione.

L’uomo è amputato, scisso, separato. Ridotto ad un puro numero – un numero tra gli altri e identici numeri – che produce e consuma.

eu

Questo pensiero unico ha trovato validi, anche se a volte inconsapevoli, alleati nei cittadini che hanno ridotto i propri desideri e sogni a quel che il mercato unico offriva e imponeva suadentemente.

Se ne esce?

Nell’esplosiva enciclica “Laudato si’”, che anche oggi vogliamo citare come bussola da seguire, papa Bergoglio auspica uno “sguardo diverso, un pensiero, una politica, un programma educativo, uno stile di vita e una spiritualità che diano forma a una resistenza  di fronte all’avanzare del paradigma tecnocratico”.

Responsabilità personale da un canto e ricostruzione comunitaria di piccoli frammenti di società cambiata dall’altro, come unica garanzia di futuro e di sviluppo. Diversi dagli attuali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...