I monti. La neve. Iddio e Gandalf

Ore sette di questa mattina.

Spalanco la finestra e la vista corre sui Sibillini.

La neve li ha ammantati fino a bassa quota.

Priora, Sibilla, Vettore ed anche il Gran Sasso e più in là, la Maiella.

monti

Foto di Luciano Brandimarti

Uno spettacolo di bianco e di azzurro.

Che cattura, colpisce e fa riflettere

Viene spontaneo dire: “Grazie a Dio”. Per le sue meraviglie, per “sorella Madre Terra” come direbbe Francesco uno e Francesco due.

Poi, all’istante il pensiero aperto nell’incontro con tale bellezza, riporta a chi di questa bellezza non potrà godere.

Riporta alle macerie di Siria e Iraq, alle morti in Africa, alle stragi in Europa, alle migliaia e migliaia in cammino per fuggire distruzione e violenza.

Perché Dio non li assiste? Perché la grandiosità che ho visto questa mattina è loro preclusa?

Rispunta l’eterna domanda che tormentava i deportati nei campi di concentramento nazisti.

C’è giustizia in tutto questo?

Poi mi sono detto che la bellezza di oggi non è stato un gusto estetico.

E’ stata una domanda e una provocazione, non a Dio, ma a noi, a voi, a me.

Una domanda che ha interrogato sul dolore del mondo.

Che mi spinge – e ci spinge – non a fare gesti od opere eclatanti (chi può, le faccia pure). Ma ad operare meglio laddove mi e ci troviamo.

Operare, lavorare, studiare, progettare, insegnare, scrivere, con uno sguardo più attento ad ognuno.

C’è una frase di Gandalf (il vecchio saggio di Tolkien) che dice grosso modo: a noi non è dato navigare tutto il mare, ma quello specchio di mare che è davanti a noi.

Navigarlo bene, con gli occhi rivolti in alto e intorno a noi. Comprensivi di ogni cosa e di ogni persona.

Il mondo cambia se un pezzetto di mondo cambia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...