Gli abbracci dei compagnoni. E le loro non scelte

Hollande abbraccia.

La Merkel abbraccia.

Cameron abbraccia.

Renzi abbraccia.

E anche il ministro Padoan, con qualche titubanza in più, abbraccia

E’ tutto un abbraccio tra rappresentanti europei.

abbraccio

Senza parole

Caloroso, giovanile, spontaneo abbraccio.

Spontaneo?

Come se i capi di governo o i loro ministri fossero vecchi compagni di scuola o di merende.

Oppure, parenti che si rivedono dopo un certo tempo.

O comari che si ritrovano alla festa del paese, per un pic nic, un scampagnata.

Abbracci, per dire: vieni qua che ti voglio bene e ricordiamo insieme le marachelle combinate a scuola.

abb

Nella comunicazione non verbale quel gesto vuol significare vicinanza, amicizia, complicità.

La televisione ce lo propina ad ogni tg.

Insomma, come dire: quanto si vogliono bene questi ragazzi.

Magari se ne vogliono sul serio (anche se ci crediamo poco); e magari dopo l’abbraccio si danno anche calcetti negli stinchi e si colpiscono con pugnaletti di gomma.

Ci piacerebbe però ascoltare in diretta quanto si dicono nei conclavi sbarrati, nelle stanze di sicurezza.

Quanto si dicono sull’immigrazione, sulla Libia, sul terrorismo, sulla finanza, sul petrolio.

In quei locali, scommettiamo!, gli abbracci sono meno amichevoli, i baci sulle guance meno saporosi. E gli obiettivi appaiono successivamente meno comuni, le prese di posizione meno unitarie.

Sono mesi, ormai anni, che gli amiconi non riescono a tessere una politica comune europea. Ed ora, le masse di profughi ci sommergono e la Vecchia Europa non sa fare altro che alzare muri e ripristinare i confini.

A noi piacerebbe invece un gesto più austero. Come quello tra il rugoso Adenauer e l’asburgico De Gasperi. Dritti come fusi. Come quello tra il sardonico Andreotti e il combattente palestinese Arafat. Furbi come volpi.

Una stretta di mano tra uomini, una stretta forte, che intendeva: il negoziato sarà duro, ognuno tirerà l’acqua al suo mulino, ma alla fine ci accorderemo, perché non siamo pagliacci e abbiamo i popoli dietro.

Ci piacerebbe…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...