Risorto!

Oggi ha inizio la Settimana santa.

C’è un film che andrebbe visto e rivisto in questi giorni.

Titolo: Risorto. Regista: Kevin Reynolds.

Reynolds non è un credente. E il suo film non è un’apologia del cristianesimo.

ris

E’ invece la riproposta di una grande domanda.

La domanda che i romani si pongono dopo che il sepolcro di Cristo è vuoto e la salma è sparita.

“L’hanno trafugata i seguaci di Yeshua per proclamarlo risorto e innestare la rivoluzione!”

Questo pensano il procuratore Ponzio Pilato e il suo tribuno Clavius.

Menti razionali come quelle romane non possono che dare questa spiegazione. E’ verso solo il tangibile!

“Il corpo va ritrovato ad ogni costo”.

E’ l’unico modo per evitare le sollevazioni degli ebrei  a pochi giorni dall’arrivo dell’Imperatore.

Ma il corpo non si trova.

riso

Inutili tutte le dissepolture effettuate.

Il corpo di Cristo non è tra quei cadaveri in putrefazione.

Un enigma, che resta tale fino a quando Clavius non incontra gli apostoli, non vede e non tocca di propria mano.

Ha visto il Risorto?

Forse

E’ stato con lui?

Probabile

L’unica cosa certa è che ora è un uomo diverso.

Un incontro l’ha comunque cambiato.

Risen

Risen

L’efficacia di Reynolds è quella di porre una sfida alla nostra mente: è possibile concepire qualcosa che vada oltre il nostro schema?

E’ l’interrogativo di sempre. Riproposto in questi anni che sembrano voler evadere il problema.

Una pellicola sicuramente da vedere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...