No alle guerre tra poveri. No all’ingiustizia. I poveri sono poveri ovunque. Parola di mons. Trasarti

Oggi parliamo di un vescovo, del lavoro e della povertà.

Mons. Armando Trasarti è vescovo di Fano.

E’ stato vicario generale dell’arcidiocesi di Fermo sotto mons. Gennaro Franceschetti da cui ha imparato molto sotto il profilo della carità e dell’accoglienza. Come per l’impegno per giovani problematici presso il Centro Franceschetti di Molini di Fermo.

trasa

Mons. Armando Trasarti, vescovo di Fano

In precedenza, è stato parroco a Montegranaro dove ha conosciuto bene i problemi degli operai calzaturieri, il modo di fare degli imprenditori, la forte scristianizzazione in arrivo nelle nostre terre con la conseguente filosofia dell’arricchimento e del consumo ad ogni costo.

Nei giorni scorsi ha rilasciato ad un giornale fanese un’intervista lucida e coraggiosa.

Ha detto, in sintesi, che bisogna essere caritatevoli e sempre pronti ad accogliere chi fugge da guerre e carestie.

Pensava ai siriani, agli iracheni, ai pachistani, agli africani.

Da considerare fratelli.

Poi, ha aggiunto che tutti gli sguardi e tutte le attenzioni politiche e mediatiche sono rivolti solo ai profughi.

Così facendo ci si dimentica che anche in casa nostra esistono i poveri, anzi, la povertà e le sofferenze sono in aumento.

Nei confronti degli italiani bisognosi c’è molta meno attenzione.

Questo comportamento della politica e dell’informazione provoca un senso di risentimento da parte proprio degli italiani poveri.

Un risentimento che sta aumentando e può sfociare in una sorta di rivalse tra bisognosi. Di intolleranza, di guerra per il pane.

Mons. Trasarti si augura un riequilibrio di comportamenti e di scelte politiche conseguenti.

trasarti

L’incontro in Vaticano con papa Francesco

Altrimenti, il rischio è che si accendano anche nelle Marche, così come sta già accadendo altrove, tensioni e spaccature pericolose.

Il vescovo ha chiesto a tutti, specie ai decisori, equilibrio e giustizia.  

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...