Unioni omosessuali. False-flag o vera urgenza?

Votati ieri i diritti per le unioni delle coppie gay.

La Camera ha approvato con larghissima maggioranza: 372 voti a favore, 99 astenuti, 51 no.

Il presidente del consiglio Matteo Renzi ha parlato di un giorno di festa.

Italian Olympic Commitee 'Collari d'Oro' Awards

Il Presidente del consiglio Matteo Renzi

Il ministro Boschi ha esibito sul tailleur bianco la coccarda arcobaleno.

 

La senatrice Cirinnà – divenuta famosa solo per la proposta di legge che porta il suo nome – sorrideva soddisfatta in tribuna.

cir

La senatrice Cirinnà

L’Italia – è stato detto – si è messa in pareggio con i paesi più civili.

C’è qualcosa da aggiungere?

Forse sì.

Le convivenze omosessuali – pur essendo una minima percentuale rispetto alle famiglie tradizionali – sono un dato di fatto.

Conseguentemente, andavano disciplinate. E lo si è fatto. Questo è il lavoro ordinario di un Parlamento eletto per far leggi che disciplinino la società.

Lavoro ordinario, ripetiamo.

Eppure, il tema delle coppie omosessuali ha tenuto banco per mesi. Come se fosse l’urgenza massima per il Paese Italia. Come se il lavoro che manca, la criminalità che impazza, la corruzione che impera, gli scandali che lambiscono gli uomini di governo e i partiti che l’appoggiano, fossero problemi secondari.

E qui sta il punto. Non vorremmo che Matteo Renzi abbia usato la tattica del false-flag di cui ha parlato più volte, per altri versi, Noam Chomsky.

Il false-flag, che in termini militari e dei servizi segreti, vuol dire issare bandiere false, è la tattica di disorientare, sviare l’attenzione, spostarla su fattori minori.

Non crediamo che, la pur necessaria disciplina delle unioni gay, sia la nostra prima emergenza.

Sospettiamo che il presidente Renzi, in calo fortissimo di popolarità e in forte difficoltà sui problemi economici e su quelli riguardanti l’immigrazione, abbia voluto alleggerire la pressione deviando l’attenzione popolare su un tema già coltivato, fertilizzato e tenuto ben caldo da televisioni e certi giornali. Abbia cioè cavalcato un’emozione indotta e politicamente corretta.

fran

Senza parole

Saremo disposti a ricrederci quando Renzi e il suo governo affronteranno con decisione gli sgravi fiscali per le famiglie, lo stipendio per le casalinghe, la semplificazione burocratica effettiva per le imprfese industriali e per gli agricoltori, la fragilità geologica dei nostri territori. Infine, ultimo ma più importante, mostri attenzione al problema dei problemi: l’emergenza educativa.

Annunci

One thought on “Unioni omosessuali. False-flag o vera urgenza?

  1. Una “false-flag” quella di Renzi che avrebbe sfruttato una abusata creazione ideologica dei superintellettuali-costretti-a-vivere-in-questo-mondo-così-inferiore-a-loro ? Ma nooo!!! La Sinistra è troppo “superiore” per farsi fregare su questi banali argomenti dall’ ultimo arrivato.
    Ed i buoni e bravi cattolici difensori dei veri valori della vita stanno già mobilitandosi con tutto il dovuto sdegno necessario…. Lasciamoli divertire, sono patetici quasi quanto i sinistri che non accettano di essere stati battuti sul tempo dallo sbruffoncello. Intanto un problema è stato almeno affrontato, meglio che il niente offertoci da 40 anni di imperanti silenzi democristiani e assordante propaganda ideologica sinistrese che – per carità – non sia mai avesse dovuto concretizzarsi in provvedimenti normativi.
    Questa assurda – e così inferiore – mania di affrontare sempre la realtà delle cose!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...