Quel ruggito nel ventre dei Monti

Ore 7:30 di questa mattina. Ci si prepara al rientro a lavoro. Finite le ferie. Esco in giardino. L'occhio va verso la montagna. I Sibillini sono più belli che mai. Sfumati in un grigio celeste già settembrino. Danno l'idea di un elefante accovacciato, disteso. Sembrano tranquilli. Eppure, di là è venuta la morte. Quasi trecento... Continue Reading →

Annunci

Il sisma e i monasteri

Venerdì 26 agosto. Il cielo è turchino. L'area di prima mattina è fresca. Ho deciso un viaggio per i nostri monasteri. Avevo già telefonato il giorno successivo al sisma. Paura tanta, danni più o meno gravi. Voglio essere presente, portare amicizia. A Santa Vittoria in Matenano le monache hanno distintamente avvertito il terremoto. Solo in... Continue Reading →

Padre Pietro è il “Muratore di Dio”

Giusto un anno fa: 9 agosto 2015. Padre Pietro Lavini saliva al cielo, come amano dire i cattolici. E lui era cappuccino. Di una razza particolare. Di quelli che alla povertà francescana, vissuta con grande fedeltà, univano una sorta di operosità benedettina e un richiamo alla contemplazione camaldolese. Una persona con un sentire così non... Continue Reading →

L’oblio, l’a Dio e il Libero Regno della Sibilla. Parola di Montagna

' C’è l’oblio: la voluta dimenticanza, il divertere ficcando la testa nella sabbia. Magari, dopo aver assunto alcol, pasticche, musica assordante, sesso senza gusto di sesso. Mischiume di corpi identici senza volti singoli. Un fuggire per un’ora, una serata, un giorno, fors’anche una vita. Alienazione, si diceva un tempo. «Nichilismo gaio», decretò l’irridente Umberto Eco.... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑