L’incertezza dei mercati è la paura degli imprenditori. Ne parla Melchiorri di Confindustria Fermo. Che chiede ai politici di…

Ci speravano, nell’Obuv: la fiera di Mosca. Ma sapevano delle difficoltà. I calzaturieri non sono sprovveduti. Conoscono i problemi. Tornati, hanno confermato i timori: il mercato russo non acquista o acquista con bilancino. Colpa delle sanzioni, della crisi, delle preoccupazioni. Quelle preoccupazioni che non lasciano tranquilli gli imprenditori. Ne abbiamo parlato con il neo presidente di Confindustria Fermo Giampietro Melchiorri.

Ordine geometrico e pulizia colpiscono entrando nel calzaturificio dei fratelli Melchiorri, a Montegranaro. Ma, prima, un banchetto da ciabattino ed una macchina Singer. Una storia. Spiegata da uno scritto appeso alla parete. Quella di Alessandro Melchiorri e Gina Bracalente. Anno 1955. Fidanzati, si sposeranno qualche tempo dopo. Lui lavorava chino sul banchetto, lei gli trapuntava accanto. Artigiani. La prima impresa. «La cosa straordinaria è che con questo poco ci sentivamo così contenti che ci sembrava di possedere già un’industria».

melchiorri-foto

Lavoro, serietà, famiglia. È la filosofia dell’essenziale tramandata ai figli Lucio e Giampietro. Quest’ultimo è il neo presidente di Confindustria Fermo. Quelle parole le legge più spesso. Perché è dura. «Da troppo tempo il nostro manifatturiero vive nelle difficoltà. Le piccole e medie aziende non riescono a superarle. Ci vorrebbe un supporto di istituzioni e politica». Nei prossimi giorni ci sarà un incontro con i rappresentanti in Regione e in Parlamento. «Non vogliamo che i politici ci portino i fatturati o ci paghino le ricevute bancarie. Vogliamo che rendano il nostro Paese normale: che la burocrazia non ci faccia impazzire, che affrontino le battaglie vere, che difendano il “made in”, avremmo voluto che si fossero ribellati alle sanzioni alla Russia. Dov’erano?».

Melchiorri ha accettato una carica in un periodo non semplice. La intende come difesa del manifatturiero, «quello che muove il nostro PIL. Difendendo le nostre imprese, difendiamo i lavoratori, le famiglie, il territorio. Occorre sbloccare i consumi «mettendo più soldi in tasca al popolo, detassando gli stipendi». Melchiorri ha un tarlo che gli rode: «A noi si chiede innovazione. Ma la pubblica amministrazione quella dei 4 milioni e 400 dipendenti si sta rinnovando? E le 3.700 aziende partecipate pubbliche, che sono quasi tutte in perdite, che fanno?». Anche Confindustria si riorganizza, con un’unica realtà regionale: con più servizi e più peso nella contrattazione.

Ma il cruccio più grosso è per la Cassa integrazione. «Prima erano le parti sociali: imprenditori, sindacati, a discuterla. Oggi è l’INPS. Ma non è sua materia. Eppoi, si vocifera che vogliano eliminarla. E noi che facciamo: licenziamo?». Problemi pesanti che potrebbero spingere gli imprenditori verso Albania, Tunisia, Serbia. E Inghilterra… Al Micam, diversi calzatutieri fermani sono stati visitati da una delegazione inglese che ha promesso sgravi consistenti a chi avesse scelto la Gran Bretagna.

Cosa chiede Melchiorri alla politica locale?

«Terza corsia, ospedale sul serio, collegamento ferroviario per il Freccia Rossa di Ancona, strade idonee per l’entroterra, piste ciclabili e pedonali per Porto San Giorgio e Lido di Fermo».

E a quella nazionale? «Rendersi conto che sanzioni, svalutazioni monetarie, crisi politiche, terrorismo, colpi di stato, Brexit, creano disorientamento: noi ci troviamo a rincorrere un mercato oggi, domani un altro e dopodomani un altro ancora. La massima incertezza non favorisce la crescita».

di Adolfo Leoni da Il Resto del Carlino di venerdì 7 ottobre 2016

#obuv #calzature #confindustria #brexit #crescitaitalia

Annunci

One thought on “L’incertezza dei mercati è la paura degli imprenditori. Ne parla Melchiorri di Confindustria Fermo. Che chiede ai politici di…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...