Tanti pianti per Mediaset scalata. Ma chi difende le PMI di casa nostra? (di Adolfo Leoni)

Vincent Bolloré scala Mediaset. Francia contro Italia? Tutti ne parlano. Tanti sono preoccupati dimenticando volutamente di ricordare che l’ordo-liberismo e il mercato uber alles portano a questo.

Qualche voce fuori dal coro, come quella di Gianluigi da Rold, racconta una storia diversa: ipotizza una sorta di patto silenzioso tra il magnate francese e quello italiano. Ma tant’è.

 mediaset

Cosa c’è da stupirsi dello shopping straniero? I cinesi stanno comprando a iosa, anche nel calcio: il Milan insegna. E adesso si interessano pure delle concessioni balneari. Iniziando dal nord-Ovest stanno scendendo verso il Centro Italia. Gli interessi arabi vanno dai grandi magazzini all’Alitalia. I francesi si sono pappati aziende agro-alimentari di punta e molto settore moda. I grandi senza capitali sono facile preda di stranieri che gli euro ce li hanno in abbondanza.

emiro

Foto Dagospia

Mentre i bollettini della guerra economica – pardon: della globalizzazione – scorrono in video, viene da pensare ai nostri piccoli e piccolissimi. Cioè a quegli imprenditori di PMI, che sono la maggioranza delle imprese italiane, la stragrande di quelle fermane.

Ci sono lacrime, anche governative, in queste ore per Mediaset. Ma quante se ne versano per i nostri calzaturieri – quelli minuscoli – che non riescono ad ottenere la protezione del Made in Italy? Quante per l’agro-alimentare di qualità che ha ricevuto dalle sanzioni alla Russia una batosta non indifferente? Quante per l’artigianato di qualità che non riceve alcuna protezione e sostegno? Quante per gli stilisti nostrani che sono tanti e validi?

terroi

Alla Fiera delle Qualità di Servigliano sono passati alcuni intermediari cinesi che volevano acquistare cash aziende di casa nostra. La risposta è stata: Picche! Niente da fare! Tiriamo avanti noi!

Eroi dei tempi nostri. Ma cosa si sta facendo per costoro, tra l’altro oggi molti tramortiti dal terremoto? Quali sostegni, quali sgravi, quali iniziative da parte delle Istituzioni?

fale

Piangere per Mediaset magari è anche giusto, ma vorremmo evitare che si piangesse – dopo, come i coccodrilli – per quella che è in effetti la spina dorsale vera del paese: i piccoli, cioè.

ciaba

Dove sta guardando la politica e l’antipolitica, nazionale e locale, in queste ore?

I rastrellamenti di Vivendi, l’arresto di Marra, gli accordi sottobanco per la presidenza della Provincia di Fermo sono i temi veri? Le vere preoccupazioni? La vera emergenza?

Annunci

2 thoughts on “Tanti pianti per Mediaset scalata. Ma chi difende le PMI di casa nostra? (di Adolfo Leoni)

  1. Approfitto infatti di questa utile nota per esprimere i sensi delle mie piu’ vive pernacchie a cavalieri senza cavallo preoccupati di scalate francesi…. esprimo i sensi del mio più vivo “Ecchisenefre..” ai suddetti che ora sono imprenditori preoccupati di garantire l’ itala qualità dei loro prodotti, ieri vantavano i vantaggi e le magnifiche sorti e progressive della libera globalizzazione.
    Riguardo i giochi della Provincia di Fermo… dove sono quei geni della politica locale che a suo tempo volevano la provincia “leggera” senza uffici periferici dello Stato (che non servono e costano soldi pubblici: che ci fai della Questura a Fermo? A Lido Tre Archi ci mandiamo i Vigili Urbani. A che serve un comando provinciale di Vigili del Fuoco? Basta la protezione civile comunale) ma con poltrone per trombati locali?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...