Tipicità in città. La Festa della gente comune

Non posso dirvi quanti biglietti abbiamo venduto, perché non vendevamo biglietti; né posso elencarvi i politici importanti che ci hanno visitati, perché nessuno ci ha visitati; neppure posso elencare i nomi dei giornalisti nazionali, perché la loro curiosità s’è fermata in basso.

Posso raccontarvi altro. Posso raccontarvi delle persone (persone!) che sono salite o hanno lavorato al Teatro dell’Aquila di Fermo sabato 4 e domenica 5 marzo per Tipicità in città. Persone ripeto. Gente comune.

Inizio

Alice è la “Regina dei Sibillini”: una dei 15 piccoli/grandi produttori (lo spazio era limitato) che hanno esposto il meglio del meglio nel foyer del Teatro. Sabato sera la sua bambinetta s’è buscata la febbre e chiamava “mami”. Alice ha lasciato il banco ed è tornata a Montefortino. Nessuno poteva sostituirla a Fermo. C’ha pensato Maria Pia Castelli, che produce grandi vini e stava nell’atrio dirimpetto; c’ha pensato Michela Gionni, venuta per ben altro; c’ha pensato Barbara Marcozzi che anche lei produce pasta, a Campofilone.

tip

Tanto per fare? No no! Qui ci si dà una mano, non da concorrenti e neanche da colleghi. Da amici. Che è diverso.

Sul palco del teatro, 60 adolescenti hanno suonato musiche frizzanti. Ragazzi di Montegiorgio e Monte San Giusto, diretti dai maestri Lelio Leoni e Mauro Stizza. A Minsk, in Bielorussia, hanno spopolato a gennaio.

«La meglio gioventù» è stata definita: amante della musica e dello stare insieme, sacrificandosi un po’ e godendo molto di pomeriggi come quello di domenica. Metteteci poi che, tra i due o tre adulti strumentisti della Banda interprovinciale, c’è pure il parroco don Bruno da Monte San Giusto, lui alto ma con un “basso” enorme.

Di sopra, nella Sala Rollina, due ex sindaci: Amato Mercuri di Moresco e Luigi Scattolini di Corinaldo, entrambi ai vertici regionale e nazionale (vice presidente) dei Borghi più belli d’Italia si sono raccontati e hanno dato le coordinate per ampliare l’associazione.

A noi del Laboratorio, i Borghi piacciono da sempre. Li amiamo da sempre. Sappiamo che rappresentano i luoghi delle Comunità. Non è questione di “Anno dei Borghi”. Cioè: non è moda. Ad Alteta facemmo un convegno due anni fa sulla scia dell’enciclica del Papa.

tip5

Armando Benedetti, sindaco di Montegiorgio, ha posto la candidatura di Cerreto. A Giacomo Gentili, Giuliano Clementi e Marco Rapazzetti, componenti l’associazione Rivivi Cerreto, gli occhi hanno luccicato. Anni di lavoro volontario per ridare vita al borghetto saranno – probabilmente – premiati.

Anche Lando Siliquini (presidente del Laboratorio) s‘è emozionato quando, sempre sabato, ha presentato in due momenti il numero uno della glottologia italiana. Augusto Ancillotti è l’unico in Italia a conoscere il significato di tutte le 4.400 parole contenute nelle sette tavole bronzee che, attraverso riti e cibi, ricostruiscono la storia Umbro-Picena o, meglio, quella dei Safini (divenuti foneticamente Sabini, ma esistevano sul serio?). Che c’entra? C’entra perché il giorno successivo, dinanzi a tante persone comuni – come dicevamo – Siliquini ha lanciato la proposta dei Sibillini-Sibilla patrimonio UNESCO dell’umanità, materiale e immateriale.

tip2

Se non si fonda su una base culturale e storica (ecco, allora Safini, Ancillotti, Tavole Eugubine e altro) è solo velleità.

Roberto Ferretti, faccione pacioso e sorridente, tenta di far la pannella come le vecchie vergare. Nientemale. Dalla pannella scaturiscono i tajulì che l’ottimo Sandro Montironi mette in pentola con un preparato che Benito ha curato nel dettaglio. Dal foyer salgono quasi in cento. È spettacolo e cucina, oppure: cucina-spettacolo, ma di gran sapore.

Domenica altre persone e nessun vip all’incontro-scambio di idee sul nuovo turismo. Tanti i presenti, tutti interessati. Paolo Foglini (vice del Laboratorio) anticipa la Student Competition rievocando quella dello scorso anno: 55 studenti, 9 università (sei straniere), a far cosa? A studiare la nostra terra. Ovvero: L’Europa che viene nella Terra di Marca. Non è un proclama, ma un fatto.

Fabio Fraticelli è un docente universitario e parla dell’azione del Laboratorio come un dato rivoluzionario: una costruzione che sale lentamente dal basso aggregando. Ne vedremo, anzi: ne vedrete delle belle. La sfida è già in atto.

tip3

Tre sindaci: Marco Rotoni, Ivano Bascioni e ancora Armando Benedetti rappresentano i 17 del progetto Terra di Marca. Pubblico e privato, istituzioni e associazioni. Se il dialogo e la collaborazione continueranno lealmente il progetto andrà avanti, altrimenti arriverà il carrozzone di sempre a prosciugare contributi e isterilire idee.

Simona Cintio è insegnante e ciclista. Ha idee di cicloturismo. Le spiega con qualche polemica contro chi non ha ancora capito. Di “cammini” ha parlato il sottoscritto insieme ad Andrea Maria Antonini, il creatore del Festival degli Appennini e del Cammino francescano della Marca.

Margherita Bonanni è preside (ops: dirigente scolastico) dell’ITI Montani di Fermo e parla dell’istituto agrario di Montegiorgio e dei nuovi corsi per adulti. Tema interessante. Marco Mani è un giovane che ha scommesso in un’aziendina di Smerillo e ama la Permacoltura: tecnica e filosofia. Nicola Lucci è agronomo. L’incontro previsto in 50 minuti, dura quasi due ore. Interesse tanto, domande, proposte, visioni.

tip4

Al piano terra, i produttori spiegano, fanno assaggiare e vendono. Ci sono momenti di calca.

Il clima è quello della festa. La Terra, la Festa, la Comunità. I nostri temi da sempre.

Al termine, arrivano i ringraziamenti: dei visitatori, dei produttori, dei giovani, dei relatori.

Siamo noi a ringraziarli e a ringraziare il comune di Fermo.

Forse, non siamo “figli di un Dio minore”.

#mediterraneandiet #Sibilla #Sibillini #tavoleugubine

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...