MINORI PER MODO DI DIRE. Yoga e Reiki per Ilaria

A Casabianca di Fermo è già estate. Gente in costume e bicicletta.

Cerco l’associazione Vidya (termine sanscrito che vuol dire «conoscenza di sé»), lungo il Viale. È una associazione sportiva che mira al ben-essere.

Mi accolgono il profumo di lavanda e il sorriso franco e aperto di Ilaria Isidori. Di lei voglio parlare. La sua storia è interessante: donna curiosa e alla costante scoperta di sé.

Isidori

Ilaria Isidori

Dopo la visita alla struttura, ampia, linda, pacificante, inizia la chiacchierata e Ilaria si rivela un fiume in piena. Tutto nasce dal volersi capire meglio. A 14 anni fa parte dell’Azione cattolica di Porto San Giorgio, ma lo sguardo è libero e la porta ad interessarsi di buddismo. Sono anche i momenti adolescenziali in cui si cercano amici veri, risposte profonde. Inizia così un corso yoga nella sua città. A tenerlo è la maestra Marisa Lucci, la prima nelle Marche. Dallo Yoga, Ilaria passa al Reiki che è, si legge in un manuale, «una pratica spirituale». Siamo nel campo della scienza olistica. «Il Reiki è stato inserito nei reparti oncologici di alcuni ospedali del nord Italia» mi spiega Ilaria, «e in Toscana è stato aperto un ospedale olistico».

Ilaria si sente molto meglio. Nel 2001 se ne va in India per seguire e meditare nella scuola di Osho Rajneesh, mistico e maestro spirituale. Nel 2007 ci torna sulle tracce di Sai Baba. Nel frattempo lavora come «tata» presso una famiglia ma continua a seguire corsi di reiki arrivando al terzo livello e master. Poi frequenta i quattro anni dell’Accademia di Medicina cinese e shiatsu, corsi di massaggio, prende il diploma da estetista («per saperne di più sul corpo umano»). Come spesso accade, circostanza non causale, Ilaria s’incontra con Katia Acioli, brasiliana, laureata in scienze motorie, in Italia da anni, insegnante di yoga. Dinanzi ad un caffè, scatta l’idea di dar vita ad una associazione per il ben-essere della gente e la crescita personale. L’inaugurazione a settembre 2016. Fatto.

Isidori e Katia

Ilaria Isidori a sx con Katia Acioli

«Abbiamo immaginato, progettato e creato un luogo aperto di confronto e crescita personale… Un luogo in cui la medicina occidentale si integra a quella orientale dando vita ad un più ampia osservazione dell’essere umano come entità imprescindibile di corpo mente e spirito». Il Centro offre momenti di meditazione, massaggi olistici, yoga, pilates, tai chi, ginnastica posturale. Il Reiki resta sempre il motore di Ilaria, l’energia che la spinge.

Tra le tante cose che fa, le resta il tempo anche per la fotografia («amo i paesaggi e i colori»), per la pittura («in questo campo preferisco l’astrattismo»), per la musica («ho imparato il pianoforte, in auto ascolto musica lirica e leggera»).

Sorriso, stretta di mano gagliarda e un arrivederci.

La Scheda:

Ilaria Isidori, classe 1974, è nata a Porto San Giorgio dove risiede.

Si è diplomata presso l’Istituto Magistrale «Bambin Gesù» di Fermo e ha seguito i corsi per segretaria d’azienda. Per alcuni anni ha condiviso l’attività paterna (gioielleria) a Porto San Giorgio. Successivamente ha aperto un asilo nido a Campiglione di Fermo.

Ha come bussola quella del formarsi continuo. Paragona la personalità dei viventi ad una cipolla che pian piano, foglia dopo foglia, si svela. Dopo tanti corsi e tante specializzazioni, è stata chiamata a Cortina per i massaggi olistici in una Spa a cinque stelle.

Dice di sé: «Mi affido sempre all’Universo».

#yoga #reiki