Una Prato sui Sibillini. Un torneo di calcio tra bambini per amicizia e solidarietà

Terremoto, solidarietà, amicizia. Nasce da qui il piccolo/grande evento che si terrà ad Amandola sabato (24) e domenica (25) prossimi. Una squadra di calcio della Toscana, esattamente di bambini di Prato, arriverà nella cittadina dei Sibillini per un mini torneo con i coetanei amandolesi e petritolesi. Due mattinate di gioco all’insegna del puro divertimento e della condivisione. Bambini toscani e bambini marchigiani insieme.

La comitiva pratese sarà composta anche dai genitori che resteranno due giorni sul nostro territorio, dormendo nei B&B, mangiando nei locali, visitandolo e partecipando ad alcune iniziative. Una piccola mano, concreta, alle terre colpite dal sisma.

calcio

L’iniziativa è nata dal dialogo tra il prof. Alessio Cavicchi dell’Università di Macerata, pratese con figli dediti al calcio, e un gruppo di genitori della stessa squadra. «Cosa possiamo fare per dare una mano ai marchigiani?» è stata la domanda.

«Visitare quei luoghi, magari improvvisando un mini torneo tra bambini» è stata la risposta del docente che già s’è distinto per aver promosso insieme al Laboratorio Piceno della Dieta Mediterranea le due edizioni dell’Internationl Student Competition che ha portato sui Sibillini un consistente gruppo di laureandi e dottorandi da tutta Europa e anche dagli USA.

ama

Uno stupendo scorcio di Amandola

La proposta di Cavicchi è stata condivisa. Si è messa in moto così la macchina organizzativa diretta da Michela Gionni, amandolese che, insieme ad altre realtà locali, ha stilato un programma interessante dal titolo: «Un Prato sui Sibillini. “Piccoli amici” s’incontrano. Festa dell’amicizia e della solidarietà».

 

Oltre alle partite di calcio, prevista, sabato, la scampagnata per grandi e piccini presso gli Orti sociali del paese, con pranzo all’aperto, la visita guidata, a Montemonaco, del Museo Sibilla con Laboratorio Teatrale, la Passeggiata Naturalistica lungo il Sentiero Natura presso il Parco Monti Guarnieri, una puntata a Servigliano, in uno dei Borghi più belli d’Italia.

monte

I Torrioni di Montemonaco

Per la domenica, dopo la partita conclusiva, la comitiva si sposterà presso il Madonna di Piana, che ha riaperto da poco dopo aver demolito la torretta colpita dal sisma, che rendeva inagibile anche il ristorante.

«Una solidarietà, quella degli amici di Prato, – ha detto Michela Gionni –  non solo immediata, che aiuta le realtà economiche che hanno subito danni, ma una solidarietà, che porta con sé volti e sorrisi nuovi, volti e sorrisi che, insieme al sole di questi giorni, portano la speranza».

#destinazioneMarche #Amandola #calcio #Prato #MonteMonaco #mediterraneandiet

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...