Quale turismo, quale ospitalità? Due giorni di dialogo tra Magliano di Tenna e Montegiorgio. In teatro e nel bosco

Un’associazione di «Visionari» (quelli del Laboratorio Piceno della Dieta mediterranea che hanno una vision), una cinquantina di piccoli/grandi produttori di qualità operanti nell’agro-alimentare, un gruppo di cuochi, di operatori di B&B, di resort e agriturismo, un drappello di sindaci e assessori. Sono quel puzzle costituitosi intorno al concetto di Dieta mediterranea divenuto  un marchio d’area e un punto d’attrazione per la Terra di Marca. Ne scriveva Vanity Fair qualche giorno fa. E proprio ieri mattina al San Raffaele di Roma è stata discussa una tesi di laurea magistrale in Scienze della Nutrizione Umana. Il neo dottor Marrico Maurelli ha sviluppato un progetto sul Fermano dove il Laboratorio è stato elemento importante.

giovani Student

Un’immagine della recente International Student Competition da cui ha preso le mosse il Dialogo sull’Ospitalità

A proposito di attrattiva, oggi e domani si svolgerà una due giorni, aperta e gratuita, sul turismo sostenibile dal titolo “Dialogo, confronto e laboratorio sull’Ospitalità”. Arriveranno esperti come Ottavia Ricci e Lorenza Bravetta, che sono consigliere del Ministro Franceschini del Mibact, Alessandra Bonfanti, responsabile nazionale piccoli comuni Legambiente, Antonio Falduto, docente universitario, regista e consulente di Festival, Robert Piattelli, Co-founder BTO Educational, Giancarlo Piccirillo, Board BTO Educationale e past Direttore generale PugliaPromozione, Paolo Passarini dell’Università di Macerata, per Crea-Hub, Marta Paraventi della Regione Marche.

Oggi pomeriggio, alle ore 18:30, presso il ristorante Da Benito, a Magliano di Tenna, i relatori, condotti da Lando Siliquini, presidente del Laboratorio, si confronteranno con gli “Stati generali” del Fermano. Adotteranno un sistema di dialogo per cui sindaci, assessori, rappresentanti di categoria diranno il tipo di ospitalità turistica che hanno pensato e i problemi che incontrano. Dall’altra parte del tavolo gli esperti risponderanno, intrecciando domanda e risposta e soprattutto idee nuove e sostenibili. Occasione per presentare – a cura del presidente Carifermo Spa Amedeo Grilli, anche il progetto di recupero del Santuario della Madonna dell’Ambro.

Il giorno successivo (26 luglio) il dialogo-confronto si sposterà al teatro Alaleona di Montegiorgio. Tutti sul palcoscenico: esperti e operatori, per un faccia a faccia dove affrontare le occasioni fornite dall’Anno dei Borghi, la narrativa e le autenticità fuori dai radar mentali, la fotografia come identità di un luogo, la Marca come regione di confine, l’offerta culturale come valore di un territorio, l’atelier delle idee come il Crea-Hub. Nel pomeriggio: il bosco di Cerreto, ospiti dell’Associazione Rivivi Cerreto, per partecipare ai laboratori. In apertura dei lavori: la Terra della Dieta, con Paolo Foglini.

Una occasione offerta alla gente di Marca.

La due giorni sarà il primo evento di una serie di corsi di formazione non settoriali.

di Adolfo Leoni, Il Resto del Carlino, martedì 25 luglio 2017

#destinazioneMarche #turismosostenibile #Mibact #Legambiente #Borghi #mediterraneandiet

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...