MINORI… PER MODO DI DIRE. I fumetti di Emanuele

Il suo studio è zeppo di fumetti. Di ogni parte del mondo. Li trovi sopra, in basso, dietro, davanti alla scrivania. Giapponesi, francesi, italiani, statunitensi… Diversamente non potrebbe essere.

Emanuele De Angelis è del settore: fumettista da anni.

Lo incontro di mattina (sicuramente l’ho tirato giù dal letto) seduti ad un tavolo rettangolare, in una stanza ricca di quadri e con una grande e bella stufa di terracotta (suo padre Graziano ha un’azienda di materiale edìle a Sarnano).

Lui preferisce lavorare di notte, quando all’esterno tutto tace e quando la musica metal lo ispira.

dav
Emanuele De Angelis

La storia professionale di Emanuele inizia dopo aver frequentato la Scuola Internazionale Comics di Jesi. All’esame, tra i docenti, c’era Marco Bianchini. Non uno qualunque, ma il fondatore e direttore della Scuola Internazionale Comics di Firenze.

Bianchini lo nota. Cinque mesi dopo gli fa una proposta: collaborare insieme per un fumetto francese, bande dessinée. Il fumetto riguarda un personaggio medievale. È Francois sans nome. Dicono che sia il poeta Francois Villon, capace di alimentare la leggenda di se stesso. L’uomo che preservava un lato nascosto e impenetrabile di sé.

dav

Un lavoro di soddisfazione, dice Emanuele, occhi azzurri, barba e baffi, cranio rasato, in continuo movimento.

Poi, c’è stato il Fattore Z, editore Sergio Bonelli, un horror ambientato a Manhattan devastata dall’apocalisse zombie.

«Non è che l’horror mi piaccia molto – racconta – ma stavolta, disegnando gli zombie, mi sono divertito proprio tanto».

La collaborazione con Bianchini continua.

dav

Gli chiedo cosa abbia in testa per i prossimi tempi. Sorride, un poco reticente e forse scaramantico. Gli tiro fuori solo: «Vorrei un’opera che somigli al cosiddetto teen drama», che è un genere di serie televisiva statunitense, le cui origini vanno ricercate nelle situation comedy degli anni ottanta: famiglia borghese con mamma, papà e figli.

Emanuele si definisce un tipo sensibile ed anche eccentrico. Chi lo conosce conferma.

La sua passione è stata sempre quella del fantasy e della fantascienza. D’altronde, affacciandosi dalla sua finestra, sin da ragazzino ha visto di fronte i Monti fatati e avrà ricevuto l’eco delle loro leggende.

Il disegno lo ama da sempre. Già alla scuola elementare si faceva notare per il tratto. Gli insegnanti ne erano ben impressionati. Eppure da piccolo voleva fare il pompiere.

Se gli chiedi come si definirebbe, la sua risposta è: «fumettista, disegnatore, illustratore».

dav
Alcuni fumetti realizzati da Emanuele

Se gli domandi come vede il mondo, la risposta è che «non sono troppo ottimista». Ma lo dice sorridendo. Chissà se sarà vero.

Sui fumetti, anzi sui giudizi che la gente ne dà, ha qualcosa da ridire.

«In giro, si crede che sia solo roba da bambini. È ben altro invece». E gli viene in mente un lavoro per adulti che forse stupirà.

La Scheda:

Emanuele De Angelis ha 35 anni. È nato a Fermo, vive con la sua famiglia ad Amandola. Gli insegnanti delle medie lo avevano indirizzato ad una scuola grafica.

Dopo essersi diplomato alle superiori a San Ginesio (Scuola Professionale/Arredamento), ha lavorato per tre anni con il padre Graziano.

Ha frequentato un corso per fumetti ad Ascoli Piceno con il maestro Fabrizio Faina, un altro a Civitanova Marche con Mauro Cicaré, per poi iscriversi al triennio della Scuola Internazionale Comics di Jesi.

Ama la musica metal, è un divoratore di fumetti specie francesi e americani.

di Adolfo Leoni, Il Resto del Carlino, sabato 16 settembre 2017

#fumetti #comics #Amandola #Sibillini #francoissansnome

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑