MINORI… PER MODO DI DIRE. Il talento di Valentino Alessandrini

La prima volta che l’ho incontrato suonava il violino dinanzi ad un “Ospitale” dei Cavalieri del Tempio, a Cremore, Montefortino. Interpretava a suo modo le canzoni dei Coldplay.

Intorno, i campi mietuti dal grano. Davanti, una folta platea di gente in silenzio.

Un luogo magico. Un’atmosfera magica. Un suono magico.

Lui è Valentino Alessandrini, di 23 anni, molto attivo, molto comunicativo, molto bravo.

Vestito completamente di nero, sotto un sole uscito all’improvviso, non era diverso da quello che ho visto suonare in solitaria nella cornice stupenda del Teatro dell’Aquila esibendosi per un video sui luoghi più belli di Fermo, insieme alla ballerina Giulia Del Balzi.

Valentino
Valentino Alessandrini

Valentino risiede in Amandola ma preferisce… il mare. La sua famiglia da sempre ama la musica, «l’ascoltavo già nella pancia di mamma». Le due sorelle (Rachele la più piccola, Sofia quella di mezzo) sono anch’esse musiciste. La prima suona il violoncello, la seconda il violino.

Valentino s’è le trovato tra le mani per un caso, sempre che il caso esista. I suoi genitori (Adele Poloni e Federico) hanno iniziato a regalargli da bambino strumenti musicali. Quelli tradizionali, in plastica, della Bontempi: la tromba, il pianoforte, la chitarra. Giocattoli, insomma. Il violino non esisteva. Glielo acquistarono vero, di legno. E lui a cinque anni iniziò a prenderne dimestichezza.

Dopo una scuola propedeutica a Porto sant’Elpidio e undici anni di Conservatorio, nel dicembre del 2016 ha conseguito la laurea in violino con la votazione di 110 e lode. Maestro Diego Conti.

Ora però è tempo di lavorare. Così, da quasi due anni, ha messo in piedi il progetto «Violin Covers». Lui prende le canzoni note dei Coldplay, di Ed Sheeran, Zain Malik, le ri-arrangia per violino nel suo studio casalingo, ricostruisce le basi con pianoforte e viola (che suona entrambi) e le propone in diversi tour, come quello recente di Verona, propostogli da una coppia veneta che lo aveva ascoltato per caso. Da Monaco di Baviera una insegnante gli ha registrato una intervista proposta poi agli studenti del suo corso.

Tra gli episodi più simpatici, racconta, c’è quello della ragazza indonesiana che ha voluto acquistare il suo cd per diffonderlo nel Paese d’origine.

va

Valentino ama lo sport: il calcio con gli amici, il nuoto agonistico per gare regionali (ma questo alcuni anni fa) con l’A.S. Nuoto Tolentino.

Non gli dispiace viaggiare: Spagna, Belgio, Olanda. E quando non è impegnato per concerti, cattura i paesaggi con la sua macchina fotografica (altra grande passione). L’ultimo viaggio lo ha fatto sei mesi fa, in Inghilterra, ma per motivi lavorativi. Con la Birmingham Conservatoire Symphony Orchestra ha suonato a Londra e Birmingham.

Se vuol riposarsi legge. Ma testi… musicali.

La Scheda:

Valentino Alessandrini è nato ad Amandola il 4 dicembre del 1993.

È entrato in Conservatorio a nove anni. Si è diplomato presso il “Rossini” di Pesaro sotto la guida del Maestro A.Venanzi e successivamente ha conseguito il Diploma Accademico di

secondo livello in Discipline Musicali -Settore Violino Generale- con il Maestro D. Conti con la votazione di 110 e Lode con una Tesi pratica strumentale “La voce del popolo nella musica colta: W.A.Mozart e P.de Sarasate”.

Negli anni della scuola superiore, ha frequentato il liceo scientifico di Sarnano.

Con l’Orchestra sinfonica dell’Europa Unita, ha accompagnato il solista M.Rogliano al Concerto del Giubileo a Roma, presso la Chiesa del Gesù.

di Adolfo Leoni, Il Resto del Carlino, sabato 25 novembre 2017

#violino #Coldplay #Mozart #Amandola

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑