Vita da Sindaco. A Porto Sant’Elpidio cresce il turismo. Parola di Nazareno Franchellucci

Nazareno Franchellucci, 34 anni, libero professionista, sindaco di Porto Sant’Elpidio.

Signor sindaco a che ora si alza al mattino?

Intorno alle 7,15/7,30.

E che fa per prima cosa: legge la cronaca locale per vedere se ci sono critiche?

No, no: preparo il latte per Martina, la mia bambina di tre anni e mezzo, che poi accompagno all’asilo; preparo l’orzo per mia moglie Federica, e il caffè per mio padre Renzo. Poi facciamo colazione tutti insieme e inizia la giornata.

Qual è il problema dei problemi a Porto Sant’Elpidio?

Le mareggiate. Una situazione molto preoccupante. È una cosa che mi pesa moltissimo. Quando il mare ingrossa sono angosciato per le tante famiglie che hanno investito sul turismo, e che ogni volta subiscono danni considerevoli.

Mi piacerebbe dare una risposta molto più rapida. Però i percorsi burocratici sono tanti. C’è di mezzo la Regione. E poi, gli investimenti sono notevolissimi.

Quali risposte?

La soluzione sono le scogliere emerse. Così come è stato per Porto San Giorgio, lungomare nord, Lido di Fermo, Civitanova Marche. Abbiamo lottato e finalmente la Regione ci sta dando ascolto. Mi auguro di poter partire con i lavori nel tempo più breve.

Come ha vissuto la vicenda dei 100 ragazzi che si sono dati appuntamento a Porto Sant’Elpidio per picchiarsi?

La prima cosa: negli ultimi mesi c’è stato un lavoro straordinario delle forze dell’ordine. Quella vicenda dei ragazzi poteva finire molto male. Proprio l’intervento immediato della Polizia municipale e poi delle altre forze dell’ordine ha evitato qualcosa di drammatico. Da padre di famiglia sono preoccupato. Non sono di quelli che addebitano ai social i comportamenti giovanili. Mi auguro però che un ritorno alla tradizione e un nuovo dialogo in famiglia siano urgenti. I primi responsabili siamo noi genitori. Dobbiamo esercitare un’azione molto più attenta sui ragazzi. Non dobbiamo dare colpe alla scuola o alla parrocchia. Dobbiamo essere noi genitori a fare il nostro dovere.

Lei è un sindaco giovane. Qual è il rapporto con i giovani?

Penso al rapporto con i ragazzini delle scuole inferiori. Mi capita spesso, andando in giro,di essere fermato proprio dai bambini. Mi piace perché loro hanno rispetto per la figura del sindaco. Mi sembra un elemento importante là dove altrimenti c’è una frattura tra i politici e la gente comune. Voglio sperare sia un segnale per un ritrovato rapporto umano.

30 anni fa Porto Sant’Elpidio era città calzaturiera. Oggi turistica

Una città per dirsi turistica deve avere un’amministrazione che ci crede, imprenditori che ci credono e una mentalità nuova di chi ci abita. Dieci anni fa avrei detto che questa mentalità non esisteva. Oggi abbiamo compiuto una piccola parte del percorso. Ancora non è scattata del tutto. Sono a volte dispiaciuto che i cittadini ancora non percepiscano appieno quella che invece è una grandissima vocazione e potenzialità. Però molto è cambiato. Ci si rende conto dell’opportunità.

Le seconde case e gli immobili invenduti sono stati riqualificati in B&B e camere da affittare.Con successo. Noi ci stiamo puntando con le piste ciclabili, i giochi per i bambini, le molte riqualificazioni, la tutela della costa. Di recente abbiamo realizzato una piazza, la prima piazza…

Ferita dolente: la prostituzione.

Una battaglia di anni. Mi ero speso per avere la questura nella nostra provincia. Da quando è attiva e da quando c’è il questore il lavoro di prevenzione è stato ulteriormente potenziato. Io non so se la prostituzione in strada si potrà sconfiggere. Debbo dire che le misure attualmente in atto stanno però facendo effetto.

Il piatto preferito?

I tortellini

Buon pranzo

di Adolfo Leoni, Il Resto del Carlino, Giovedì, 22 novembre 2018

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑