Minori… per modo di dire. L’arte di Fiè

Con Licini nel cuore. E poi, con Matisse, Monet, Van Gogh, ed ora con Andy Warhol e gli altri.

Ma su Licini ha fatto studi particolari arrivando a scriverne nella sua tesi di laurea alla Triennale di Beni Culturali, a Macerata. Titolo:Il mondo poetico di Osvaldo Licini: dall’orizzonte leopardiano dei Monti azzurri alla fascinazione per l’avanguardia europea.

Andrea Fiè s’è laureato lunedì 12 novembre; domenica 18 ha intrattenuto il pubblico, a Monte Vidon Corrado. E lo ha incantato nella Casa-Museo del pittore in occasione dell’iniziativa FAI “I Luoghi del cuore“per il recupero di San Liberato, la chiesina che si erge sul colle frequentato da Licini. E dove il maestro trovava ispirazioni.

Andrea ha 22 anni. Vive con la famiglia a Magliano di Tenna. Suo nonno era di Montottone. Ma esiste un ramo Fiè a Bolzano, con tanto di castello medievale. Forse, inconsciamente anche per questo, da ragazzino ha amato la pittura medievale e quella moderna. Non ha problemi a dire che da studente del Liceo scientifico di Fermo non apprezzava quella contemporanea. Poi, come sempre, è stata una questione di incontri e conoscenza. All’Università ha iniziato lo studio dell’arte contemporanea e ha finito per amarla anche grazie alla sua docente, e relatrice di tesi, Raffaella Perna.

L’incontro con Licini è dovuto al suo stage formativo nella Casa-Museo dell’artista accanto alla direttrice Daniela Simoni.

Gli domando delle emozioni provate. Mi risponde che quei luoghi «sono evocativi, si coglie la dimensione intima del pittore, specie nello studio, davanti alle finestre che sfondano sui Sibillini, nelle cantine, dinanzi alla porta dove entravano le persone per gli incontri politici». Licini fu sindaco di Monte Vidon Corrado.

Ora Andrea punta alla laurea specialistica. Il sogno è quello di diventare critico d’arte e manager dei Beni culturali. La stoffa c’è, soprattutto, c’è la passione che è motore formidabile.

Gli chiedo dove andrebbe se dovesse partire ora per un viaggio premio?

«Francia, sicuramente», risponde. Quella Francia dove Licini risiedette per qualche tempo incontrando a Parigi, al Cafè de la Rotonde, Modigliani, e dove inspirò il clima di Matisse che considerava il suo maestro.

A Parigi Licini andò dopo la ferita riportata in guerra, sul Monte Podgora, «Quella con Modigliani – si legge in una biografia – fu un’amicizia notturna,trascorsa nei caffè clandestini aperti tutta la notte nonostante il coprifuoco. Parlavano “dell’Italia, di Venezia, di Lautréamont,del cubismo, della scultura greca arcaica, della scultura negra”:girovagando per le strade di notte Modigliani declamava i canti del Paradiso di Dante e Licini faceva conoscere all’amico le poesie di Dino Campana,che sapeva a memoria».

Nel tour, Andrea visiterebbe, in ordine, i musei D’Orsay, Pompidou, Orangerie (con Le Ninfee di Monet), Giverny (Casa di Monet), e, solo alla fine, il Louvre.

Il neo laureato è un cultore del giardinaggio, come nei quadri di Claude Monet. Ne ha due intorno a casa. Li cura personalmente. Ama le camelie, le rose e le ortensie blu. E così, con il blu, torniamo a Licini che molto lo amava.

Chi è stato l’artista di Monte Vidon Corrado? «Un anarchico, un pittore dell’avanguardia, un genio oltre il tempo, che colpisce per la pennellata e l’uso dei colori».

Tra le passioni di Fiè c’è quella di divulgare/condividere i contenuti storici-artistici sui social, in particolare sulla sua pagina instagram @feeling_renoir.

Si considera una buona forchetta, specie per i primi piatti. La musicala segue poco, «giusto il pop che ascolto in radio».

Alla domanda se abbia mai dipinto, risponde: «Ci ho provato qualch evolta, non ci so fare. Preferisco gli studi e l’analisi».

Bravo! Una ventata d’aria fresca.

di Adolfo Leoni, Il Resto del Carlino, Sabato, 24 novembre 2018

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑