Minori per modo di dire. Nunzia Luciani alias “miss umanitaria”

Nome e cognome: Nunzia Luciani. Appellativo: “Miss umanitaria”.Così, la chiamava suo padre Riccardo che morì quando lei aveva tre anni. Quel miss umanitaria rimase però in bocca ai fratelli Raff e Willy, e a sua madre Maria Clotilde Colli (di famiglia nobile decaduta). Sin da piccola, Nunzia ha mostrato premura per animali e persone. Più volte l’ho sentita ripetere la frase di san Paolo: “Stima l’altro più di te stesso”. Più volte l’ho vista muoversi come un ciclone pieno di energia e voglia di fare.

Specie per quella che anche lei definisce Terra di Marca. Ma iniziamo da capo così da inquadrare bene il personaggio.

Nunzia Luciani

Nunzia Luciani nasce a Porto San Giorgio. Dopo le elementari nella cittadina, va in collegio a Roma. Frequenta le scuole medie e inizia ad organizzare spettacoli dove riesce a valorizzare i talenti dei suoi compagni di scuola. Anche le insegnanti le riconoscono la capacità di creare gruppo. Terminate le medie, torna a Fermo e si iscrive, tra le pochissime ragazze, all’ITI Montani. Sono gli anni della Contestazione. Nella sua classe, dove è l’unica donna, c’è Patrizio Peci che più tardi aderirà alle Brigate rosse. «Ero da sola, – racconta – ma tutti mi volevano bene, a cominciare dal preside Giulio Aragusta». Preso il diploma, la passione politica la spinge a iscriversi a Scienze politiche, a Bologna, dove frequenta Radio Alice, emittente dalla forte caratura politica. Un anno «senza combinare granché», ricorda.

Intanto, Nunzia stabilisce un rapporto d’amicizia con la scrittrice Gioconda Beatrice Salvadori Paleotti, in arte Joyce Lussu. Con la poetessa cammina i Sibillini. Con la poetessa inizia a conoscere le erbe e i fiori. Un amore talmente forte che la spinge a frequentare e poi laurearsi in Scienze naturali, a Camerino. Alle lezioni porta con sé la piccolissima figlia Eleonora diventata mascotte dell’Università.

La passione per la Terra di Marca la sollecita, insieme al primo marito Pasquale De Angelis e ad altri, a costituire l’associazione Marca Firmana.

Nel 1993, lancia l’iniziativa I Poteri della mente,un ciclo di incontri su psicologia e parapsicologia. L’idea le nasce dopo aver conosciuto a Bologna il famoso parapsicologo Massimo Inardi campionissimo di Rischiatutto. Inardi purtroppo muore qualche tempo prima la sua partecipazione all’iniziativa fermana.

S’interessa anche di cappelli, Nunzia. Così, nel 1994, a Montappone, è tra le ideatrici dell’evento Anche il cappello fa storia. Nelle serate fermane, a Villa Vitali, collegate all’iniziativa, riesce ad avere ospiti due attori: Regina Bianchi (la Filumena Marturano di Eduardo de Filippo) e Massimo Girotti). Rullo compressore, preleva da Rimini per portarla a Fermo, Maddalena Fellini, sorella di Federico.La signora Maddalena rimane commossa dall’accoglienza ricevuta e ascia alla mostra il cappello del suo fratellone.

Sempre per non stare con le mani in mano, per tre anni a Porto San Giorgio organizza Saperie sapori. Antesignana riflessione su cibo e cultura in funzione antiglobalizzazione.

Dopo aver collaborato con Maria Diana Fioretti, a quel tempo assessore provinciale al turismo di Ascoli Piceno, Nunzia Luciani si impegna con la manifestazione Di Villa in Villa, ancora oggi in piedi. Senza dimenticare gli Incontri al femminile, realizzati in tandem con l’allora assessore Maria Lina Vitturini. Tre anni di approfondimenti. E siamo all’oggi che, con la sua creatura ArmonicaMente, la vede impegnata nel Premio Letterario Città di Fermo e nel San Martino d’oro.

Miss umanitaria vorrebbe il bene di tutti. Ma non è immune dalle ferite. La colpiscono particolarmente l’ipocrisia e la falsità. Sulle bugie a fin di bene «riesco a passarci sopra».

di Adolfo Leoni, Il Resto del Carlino, Sabato,15 dicembre 2018

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑