Minori… per modo di dire. Passione Celeste

L’ho conosciuta per via della Cavalcata dell’Assunta di Fermo. È cerimoniera del Consiglio di Cernita. Si occupa cioè dell’ordine della sfilata. L’ho vista a Tipicità indossare un nobile abito del Quattrocento. Ma quello che mi ha colpito è stata la sua attenzione alla ricerca storica. Alla storia locale, alle tradizioni e, perché no?, alle leggende. Ogni volta che battevo questo tasto lei aguzzava le orecchie.

Celeste Petrini s’è laureata neppure due mesi fa con una tesi riguardante la Collezione Gigliucci dello Studio Firmano. Ha svolto una ricerca su quella aristocratica famiglia, dal Medio Evo sino ai nostri giorni, sino al 1982 quando muore l’ultima discendente: Bona Gigliucci.

Celeste Petrini, davanti a una sua creatura

Celeste è attratta dal mondo dell’arte. Dopo il diploma al Liceo artistico di Porto San Giorgio, dove è stata indirizzata dal prof. Sandro Pazzi, ha iniziato i suoi studi in Conservazione e Gestione dei Beni culturali a Fermo, per terminarli a Macerata.

Nel frattempo ha aiutato sua madre Antonietta Conti nel negozio Ristrutturando, prima nella zona di Santa Caterina, quindi in Valdete. Il negozio offre oggetti in ceramica e in terracotta. «Sono cresciuta – mi dice – girando con mia madre e con mio padre Paolo le botteghe italiane dove ho respirato arte e clima culturale».

Il Palio dei bambini realizzato da Celeste Petrini

Celeste disegna e dipinge. Ha sempre realizzato i drappi del Palio dei bambini, a settembre. Ha dipinto la bandiera dello spettacolo degli sbandieratori della Cavalcata. Ha esposto i suoi lavori in occasione delle iniziative del FAI giovani a Fermo.

Mentre parliamo, sta dipingendo una tovaglia realizzata all’uncinetto da sua zia, per un matrimonio in Germania. La spiccata manualità di cui è dotata le ha consentito di essere capace di lavorare i metalli in fusione a cera aperta. Lo ha fatto per un certo tempo, in attesa di iscriversi all’università, in una azienda del fermano. Così come le ha permesso di realizzare presepi artistici proposti a Fermo, Monterubbiano, Acquaviva Picena e Monteprandone! Così come, ancora, di progettare bagni e pavimenti.

Celeste ha lavorato anche presso i musei di Fermo e ha svolto servizio civile all’ufficio del Teatro dell’ Aquila!

Sposata da un anno con Emanuele Goffredi, ripete spesso che la famiglia è un punto imprescindibile: quella nuova e quella da cui proviene.

«Mio padre, che ha un’impresa edile e ha restaurato diversi palazzi importanti di Fermo, – racconta – ha due grandi passioni che ha trasmesso una a me e una a mio fratello: a me ha trasmesso l’amore per l’arte, la storia e la tradizione, a mio fratello la passione per i motori e la meccanica».

Mi racconta un buffo episodio. «Un giorno mio padre tornò da lavoro, era sera, entrò nella mia camera per darmi la buonanotte. E trovò la sorpresa: avevo dipinto una grande porta, a misura reale, la porta di una stalla da cui si affacciava la testa di un cavallo. La parete era tutta occupata dal mio affresco… Lui ha guardato in silenzio. Ha apprezzato. Poi, mi ha dato una mano nelle rifiniture». Quando si dice sostenere una passione!

Gli incontri importanti di Celeste sono stati, alle scuole medie, con il prof.

Pazzi che, come si diceva, l’ha spinta a intraprendere la carriera artistica frequentando il Liceo sangiorgese, e con il prof. Piero Principi, docente al liceo, che l’ha avviata sulla strada dell’incisione.

«Ho imparato a guardare il passato e amare le tradizioni grazie ai miei parenti». Nella tesina di maturità, Celeste si è occupata di tradizioni e leggende viste a partire dalla Sibilla e dalle Sibille nell’arte.

Quando può, cammina. «Faccio lunghe passeggiate all’aria aperta. Non amo il chiuso e non amo le palestre. Si può fare sport anche fuori».

Camminare, pensare, dipingere e mille altre cose ancora.

di Adolfo Leoni, Il Resto del Carlino, Sabato 25 maggio 2019

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑