Minori… per modo di dire. Marcella: la maestra sarta

L’ho conosciuta per via della Cavalcata dell’Assunta di Fermo. La vedo aggirarsi tra gli abiti quattrocenteschi ben suddivisi e tenuti nella sede provvisoria dell’ente. Li ha tutti in mente: quelli presenti nei locali di oggi e quelli lasciati temporaneamente nella sede vecchia che attende la ristrutturazione. Su quei vestiti lavora di ago, di filo, di forbici, di ferro da stiro, di spazzola. Lei è la sarta della Cernita, cioè di quel gruppo che dirige la Cavalcata, compreso il podestà che è il sindaco della città. Mentre negli orari più impensati se ne sta a sistemare orli, ripristinare colli di camicioni, riattaccare bottoni e fare asole, arrivano magari gli alfieri che le chiedono un’attenzione per le loro bandiere: l’uso ripetuto le ha sfrangiolate, bucate, staccate dall’asta. E Marcella Ciferri non si tira indietro. Credo sia incapace di dire: no. Però ti dice sempre quello che pensa, che tu lo gradisca o lo digerisca meno. Diretta, immediata, concisa, concreta e, soprattutto, vera. La signora Marcella, 74 anni ben portati, è così: non ti fa mancare il suo punto di vista condito sempre però da una grande passione per la storica evocazione fermana.

In queste ore sta preparando il Palio insieme a Celeste e Marika. Sarà una sorpresa per la cittadinanza. Lo ha dipinto un artista famoso. Marcella lo ha guardato per alto e per basso. Quindi ha scelto uno sfondo che gli si addica meglio pescandolo tra i colori della tradizione quattrocentesca. Fino a qui voi avrete pensato che la signora Marcella sia sarta di professione. Invece, no. La sua è stata un’altra: insegnante, ed esattamente maestra dell’infanzia. Si è diplomata nel glorioso Istituto Magistrale Bambin Gesù di Fermo e subito ha iniziato a lavorare, «all’inizio nei dopo-scuola e nelle ripetizioni». Il primo concorso che le è capitato fra mano è stato quello per gli asili, come si diceva un tempo. Ha studiato, s’è preparata a puntino, lo ha affrontato e lo ha vinto. Maestra presso la scuola San Salvatore del Tirassegno di Fermo, negli anni del passaggio da scuola gestita dalle suore a scuola statale. La San Salvatore è stata la prima del comune. Un rapporto con i bambini eccezionale. Ancora oggi, dopo 35 anni, passando per strada, si sente chiamare «maestra… maestra». Sono i suoi vecchi alunni che non l’hanno dimenticata.

La signora Marcella Ciferri, sposata Stabile, è fermana doc. Ha tre figli: Giampaolo, Massimo e Oscar (questi ultimi gemelli) e due nipoti: Lucia e Dario, un terzo è in arrivo. «Cosa molto bella essere nonni», precisa.

Tornando alla Cavalcata dell’Assunta, la signora Marcella ne entra a far parte nel 1992. Contrada San Bartolomeo. Motore mobile e forte animatrice diventa vice priore dell’allora priore Orlando Ramini. Successivamente, per tre anni, viene eletta priore. Donna dalle mani d’oro e dal cervello fino, viene chiamata successivamente in Cernita come tutto fare. E tutto fa, con un’attenzione particolare ai costumi di cui studia le fogge: è appassionata di arte, pittura e scultura. Non solo li aggiusta e li modifica ma li disegna anche. Ne ha realizzati diversi per i personaggi della Cernita, anche per una dama. È soddisfatta del rapporto che lei ha contribuito a stabilire con l’IPSIA. «Con le scuole dobbiamo collaborare», sottolinea.

Quando non ha impegni di sartoria o nipoti da accudire realizza cuscini, grembiuli, tende e quanto è utile nelle case. Sono doni per gli amici.

Da ragazza leggeva i romanzi, da adulta preferisce libri d’arte e di natura: botanica e ambiente.

Donna schietta e positiva spinge sempre perché non si perda il gusto dello stare insieme, divertendosi eppur impegnandosi.

di Adolfo Leoni, Il Resto del Carlino, Sabato, 13 luglio 2019

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑