Minori… per modo di dire. Le passioni di Monica

«Ragazzi, andate dietro ai vostri sogni: fatene possibilità di lavoro». Mi torna in mente questa frase, tratta da un saggio di psicologia sociale, mentre scopro la versatilità di una ragazza. Esemplare. Da render nota.

Lei si chiama Monica Del Carpio. Ha 33 anni. La prima volta che l’ho incontrata è stata in occasione dell’International Student Competition, prima edizione. Monica era iscritta all’Università di Macerata. Dopo la laurea triennale in Mediazione linguistica, ha seguito i corsi per la specialistica in Programmazione e gestione dei sistemi turistici. In tale veste ha partecipato all’ISC con una settantina di colleghi da tutta Europa. Le interessava – e le interessa – il settore turistico. Non a caso, qualche anno fa, ha costituito con un amico una sorta di start up per la valorizzazione dei territori. Il secondo incontro è stato recentissimo. Al Teatro sul Sagrato, a Fermo, dinanzi al Duomo, le parole sono accompagnate da musiche. Il quartetto di archi è il Ta Néa, parola greca che significa Le cose nuove. E Monica stava al violoncello insieme a Lara Perticari (primo violino), Valeria Tamburrini (secondo) e Samuele Ricci (viola). Monica è diplomata al conservatorio. Iscritta a Fermo, ha poi seguito l’insegnante a Cesena. Musica: che passione! Il gruppo Ta Néa si è costituito un anno fa e i concerti non sono mancati. Nelle Marche e anche fuori regione.

Il terzo incontro l’ho fatto al Mercatino del Giovedì, sempre a Fermo. Dinanzi all’hotel Astoria, Monica allestisce la sua bancarella. Di che? Di oggetti realizzati a mano. È partita con la bigiotteria, ha deviato sugli accessori per bambini: bavaglini, scarpine, vestitini, fasce… L’uncinetto è un’altra espressione della sua arte. È membro dell’associazione Le piazzette dei mestieri e dei sapori: un gruppo di giovani che copre dall’oggettistica ai prodotti agro-alimentari. Con loro gira la Terra di Marca: da Lido di Fermo a Porto San Giorgio, da Tolentino a Macerata, sino ai luoghi colpiti dal terremoto. Nella sua capacità di miscelare ambiti diversi, Monica ha scritto la tesi di laurea proprio sull’esperienza delle piazzette. Titolo: La ripresa post-sisma. Uno sguardo approfondito su quanti si rialzano dopo il duro colpo del 2016, proponendo iniziative originali e finalizzate alla ripresa dei territori messi in ginocchio, e cercando di evitare gli spopolamenti dei borghi alti.

Quando la chiamo al telefono per un appuntamento, sta insegnando violoncello agli allievi di alcuni scuole private di musica, a Civitanova e Tolentino.

Monica Del Carpio

Recentemente, con i Ta Néa è stata ospite di un festival a Colonnella e a uno riguardante i comics a Porto San’Elpidio.

Le piacerebbe insegnare educazione musicale in una scuola pubblica. È in attesa del concorso.

Per non tralasciare la sua preparazione universitaria, ha avuto diversi colloqui di lavoro con imprese turistiche e di commercio estero.

Ma tutto questo impegno perché? «Sicuramente per tirar su uno stipendio, poi perché senza far nulla, o far poco, mi annoio». E sorride contenta.

Qual è il tuo quartiere generale? «La mia camera, dove ho il leggio, gli strumenti musicali, la lana, la stoffa, gli uncinetti, gli abitini. L’ho trasformata in un magazzino-laboratorio. Ci si può nuotar dentro».

A ottobre, convolerà a nozze con Daniele Mannocchi del gruppo medievale I Morlacchi. «Andrò ad abitare a Montegranaro, a metà strada tra maceratese e fermano». La cosa più buffa che t’è capitata? «Una signora, ad un mercatino, che chiedeva un bavaglino. Mi sono sporta dalla bancarella per vedere il bambino e suggerire qualcosa di appropriato. Non riuscivo a vederlo. Mannaggia quant’è piccolo, ho pensato. E sì, era un cane».

di Adolfo Leoni, Il Resto del Carlino, Sabato, 20 luglio 2019

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑