Gente di Campo. I cavalli del Reining? Li trovate a Pedaso

Conoscevo il Dressage, sport equestre praticato in Inghilterra e molto aristocratico. Poco o niente sapevo del Reining, disciplina americana che richiama i cowboy: tiravano, frenavano, lasciavano, impennavano. Uno spettacolo! Divenuto una disciplina equestre anche in Europa. In Abruzzo è molto diffuso. Occorrono però cavalli particolari: i Quarter Horse (quarto di miglio). Nelle Marche sud c’è un allevamento. A Pedaso, sulla piana del Monte Serrone, dirimpetto alla Contea dei Ciliegi e al mare. Lucia Solarino e Daniele Santori hanno aperto la Società Agricola Sole Rosso, aiutati da Enio Santori, padre di Daniele.

Dieci ettari di terreno in affitto con una porzione destinata all’allevamento. Importante, mi racconta Lucia, è stato l’incontro con Pierpaolo Coccia, istruttore con alle spalle un lungo periodo in Texas. Pierpaolo è una roccia. Definisce la struttura un «ranch americano». Con lui inizio il giro. I cavalli, allo stato semi-brado, sono 13, più tre fattrici che vengono ingravidate con il seme di stalloni americani. Arriviamo al MareMotel che, tradotto, è il motel delle fattrici. Un piccolo complesso di box in legno dove è ubicata l’infermeria del veterinario, la zona travaglio, la sala parto. Piepaolo racconta che il puledro deve avere il contatto visivo con la madre. Arriviamo ai primi recinti allestiti nei pressi delle stalle. «Dopo una settimana – spiega – il puledro viene inserito nel paddock».

Nel primo recinto il puledro è ancora con la sua fattrice, ed entrambi vengono monitorati per coglierne eventuali problemi. Il secondo è la socializzazione: puledro e fattrice entrano in un paddock più grande dove già scorrazzano altri cavalli. Dopo sei mesi, lo svezzamento è compiuto. Il puledro viene staccato dalla madre. «E sono pianti – dice Pierpaolo – come quelli dei bambini». È un momento delicato che potrebbe determinare stress e problemi fisici Arriviamo alla cosiddetta arena, che è il campo d’istruzione. Siamo circondati da alberi da noce e ciliegi. Alcune cavalle ci vengono incontro: la grande è Whizard Jackie, la piccola è Mohana Gun, suo «padre» è comparso in alcune scene di Rambo 5.

Che si fa in questo ranch? Si allevano, si fanno crescere e si addestrano i cavalli per il reining, «con doma prima – spiega Pierpaolo – e addestramento successivo». Una volta pronti, i cavalli vengono venduti oppure la Sole Rosso partecipa direttamente alle gare.

Per il cibo non c’è problema. I quadrupedi mangiano il fieno proveniente dall’agricoltura biologica dell’azienda stessa. Entro nel «tondino» di sabbia. Pierpaolo vi ha condotto un cavallo. Lo manda al trotto e poi al galoppo. Fa qualche verso. L’animale capisce: si ferma, accelera, rallenta. Si fida. Sì perché il cavallo è estremamente pauroso. Occorre conquistarlo per educarlo, per mettergli la capezza o la sella. La chiamano «desensibilizzazione», sarebbe fargli superare la paura e l’emotività. Nella scuderia ci sono Gloria, Scintilla del Cielo e Amiss. Hanno già lavorato. Ora sono a riposo. Quando saranno nuovamente pronte, drizzeranno le orecchie. Un segnale per l’amico istruttore.

di Adolfo Leoni, Il Resto del Carlino, Venerdì, 8 novembre 2019

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑