Anche la Corte dei Conti chiede la riattivazione dei piccoli ospedali. Occasione MES… e non solo

Oggi sulla prima pagina de Il Resto del Carlino-Fermo, nel suo fondo domenicale, Stefano Cesetti ha potenzialmente riaperto il dibattito sui piccoli ospedali del territorio. Lo ha fatto ponendo alcune domande ai vertici della sanità regionale e locale. Dopo un lungo periodo di accentramento, – sostiene Cesetti – dopo i tanti problemi portati dal virus maledetto, avranno il coraggio di cambiare strada? Che significa: non puntare solo sul grande ospedale, sull’accentramento, ma sull’attivazione di una struttura intermedia. Una o più.

L’ospedale di Montegiorgio

Il tema ci sta a cuore. Quasi due mesi fa, su Vivere Fermo, intervenimmo sul problema dopo che il presidente della Regione Ceriscioli e l’amministrazione comunale di Civitanova Marche avevano deciso di trasformare l’ex fiera in reparto di terapia intensiva. Domandavamo se la scelta fosse stata oculata e lungimirante o se sarebbe stato pù intelligente riaprire, riallestendoli alla bisogna, alcuni vecchi nosocomi: Sant’Elpidio a Mare, Porto San Giorgio, Montegiorgio, Montegranaro e, ovviamente, Amandola, per usarli nell’emergenza e per destinarli in futuro a ruoli specialistici e di primo pronto soccorso.

Ora, come dice Stefano Cesetti, i finanziamenti del MES lo consentirebbero. Ma, pur se non sopportassimo le richieste europee, è la stessa Corte dei Conti che ha spronato, e bacchettato, a cambiare rotta. A fine maggio scorso, la Corte ha sostenuto che «Una adeguata rete di assistenza sanitaria sul territorio non è solo una questione di civiltà a fronte delle difficoltà del singolo e delle persone con disabilità e cronicità, ma rappresenta l’unico strumento di difesa per affrontare e contenere con rapidità fenomeni come quello che stiamo combattendo». Lo scriveva come un approfondimento sulla sanità riguardo all’ultimo Rapporto sul coordinamento della finanza pubblica. Ne faremo tesoro?

Per cui ora è solo questione di scelte politiche.

Adolfo Leoni, Domenica, 14 giugno 2020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑