ARTIGIANI VERI. Le vetrate di Eleonora Paniconi

“Eleonora Paniconi Atelier”: «Uno spazio per mostre d’arte dove la titolare crea le sue produzioni artistiche». Pezzi unici. Eccolo, il locale di Porto San Giorgio, in via Mazzini, 55, che è più di una bottega, più di un laboratorio. È più… Così come «la professionista artigiana» (la definizione è sua). Cercavo chi mi raccontasse di cornici e vetri, ho trovato una donna innamorata della cultura, della storia dell’arte, della socialità. Non ambiti staccati, ma un mix, una fusione, per restare nel campo. Un punto di vista che diventa concretezza nell’opera manuale della Paniconi, capace di miscelare elementi diversi. Cultura che respira e diventa oggetto irripetibile: uno specchio, un vetro disegnato, vasi, coppe che raccolgono l’infinito nel finito.

La signora Eleonora sta lavorando ad un nuovo progetto artistico sul «femminile». Realizzerà vasi di ceramica dipinta ispirati al tema della Grande Madre, «che non è solo la natura, ma il ricordo di una società matriarcale realizzatasi 7-8 mila anni fa». Neppure è uno scontro con il «maschile», ma una rivendicazione di ruolo: sì, d’importanza: sì, di rispetto della donna: sì. L’intuizione le è venuta leggendo e studiando una originale archeologa lituana: Marija Gimbutas che ha passato una vita ad indagare i miti delle società tradizionali. Credo che queste ultime, dell’Oriente in particolare, che coltivavano il senso del sacro come orientamento di vita e di comunità, abbiano sempre attirato la Paniconi. Non è un caso che la scorsa estate abbia allestito a Fermo la mostra “UKIYO-E, le arti del Giappone dal periodo Edo al periodo Meiji”. Ma lei è innamorata anche della Cina d’un tempo, della Grecia, del Palazzo di Cnosso, della civiltà europea antica in genere.

La nostra professionista artigiana ha frequentato a Fermo l’Istituto d’Arte, avendo come maestri: Pende, Fornarola, Corrina, Sciannella. Il suo corso era quello di ceramica. Terminati gli studi, grandi spazi lavorativi per ceramisti non s’aprivano. Così ha iniziato a dipingere i vetri, a freddo; a realizzare cornici uniche per personaggi come Gabriele Camilli, Rita Vitali Rosati, Pierluigi Savini; a procedere con le tecniche della doratura. Non prima però di aver seguito corsi di specializzazione. A Cerbaia di Siena, la grande Marisa Casale l’ha affinata nella realizzazione delle vetrate medievali e delle vetrate tiffany (dal nome del disegnatore statunitense Louis Comfort Tiffany) dove i vetri colorati, anziché essere uniti da profili di piombo come nelle vetrate medievali, sono legati da una stagnatura rendendo così possibili veri e propri mosaici dalle «sfumature infinite». Per la doratura, invece, la Paniconi iniziò frequentando la bottega montegiorgese di Bruno Alessandrini, depositario di «ricette» del metodo «a sguazzo», per poi spostarsi in Toscana dove ha approfondito la doratura «a missione» tenuto da docenti dell’Opificio delle Pietre dure di Firenze.

Eleonora Paniconi, artigiana/artista

E le cornici? Le cornici nascono dallo stupore dinanzi alla Bellezza. Era piccola quando restava incantata di fronte al Pentittico della Chiesa di S. Maria a Capodarco di Fermo, attratta dalle figure di Vittore Crivelli e dalla maestria con cui era stata costruita la cornice, realizzata, secondo il critico Stefano Papetti, da un importante artigiano del maceratese.

Purtroppo, l’artigianato è in crisi, non è protetto, non è valorizzato, «eppure – rimarca – è il vero made in Italy». Occorrerebbe una Fiera di qualità, magari in un borgo storico abbandonato. Con una chiamata a raccolta di artigiani con i loro pezzi unici. Lei sarebbe la prima a dire sì. Buon lavoro, Eleonora.

Adolfo Leoni, Il Resto del Carlino, Giovedì, 23 luglio 2020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑