Annalisa Cerretani, neo assessore al turismo di Fermo: ora studio e ascolto. “Dobbiamo essere attrattivi”

Mi trovo in municipio a Fermo, nell’ufficio che il neo assessore Annalisa Cerretani divide per il momento con la collega alla Cultura Micol Lanzidei. Il sindaco Paolo Calcinaro ha affidato alla Cerretani il settore Turismo con deleghe alle Politiche del lavoro, Personale e Attività produttive. Non poco. Anzi. Il Turismo sembra tra le non molte opportunità che la nostra Terra di Marca potrà giocare positivamente negli anni a venire.

Ma oggi, in questo momento, in un frangente di pandemia che sembra scoraggiare i turisti, lei, neofita assessore, così frizzante e dinamica, che fa qui?

«Studio, mi preparo. Cerco di travasare nell’assessorato tutta l’esperienza dei miei 17 anni impegnata in due società multinazionali. Cerco di penetrare il funzionamento della Pubblica amministrazione…»

Ma riguardo al settore che le è stato affidato?

«Intendo conoscerlo fino in fondo. E sa come? Incontrando tutti coloro che vi lavorano: gli operatori turistici, le associazioni di categoria, gli albergatori, i gestori di chalet, le associazioni, le agenzie di viaggio… Mi metto in ascolto. Recepisco quanto dicono, lo incamero. Pongo ad ognuno di loro la domanda: se lei fosse al mio posto, fosse assessore, da dove inizierebbe?»

Ha cominciato?

«Sto iniziando. Poi, se fosse per me e se ci fossero soldi, viaggerei per scovare quanti nel turismo si sono reinventati. A cominciare dal Trentino finendo nel Salento. Destinerei tre-quattro-cinque mesi a conoscere le novità»

Lei ha usato il termine “reinventato”. Perché?

«Perché la pandemia ci ha cambiati. È stata una svolta epocale. Ha cambiato tutto, anche l’offerta turistica. Dobbiamo ragionare in modo totalmente nuovo».

L’assessore Cerretani

Capisco il Salento, ma il Trentino che c’entra?

«Il Trentino ha una visione turistica sui 12 mesi. Lì non si chiude mai. Si è sempre pronti. Ed è un turismo dedicato alle famiglie. Il Salento è esploso una ventina di anni fa»

È d’accordo se le dico che il Salento è decollato grazie al turismo lento, le vinerie e la pizzica?

«Certo che sì. Dobbiamo imparare anche da questo»

Proposte immediate in attesa di un quadro d’insieme?

«Direi: trekking cittadino, trekking in bike, a cavallo, nella natura. Dobbiamo puntare sullo star bene. Salute e godimento dell’ambiente. Turismo per famiglie. Che ci manca?»

Lo chiedo a lei

«Ci manca una vetrina vera, strumenti forti di promozione. Potendo metterei a lavoro due web marketing, produrrei video, produrrei contenuti. Dobbiamo essere attrattivi, affascinanti, fare ingolosire il turista. Perché finora abbiamo atteso che il turista arrivasse. Pretenzioso no? Invece dobbiamo noi incontrarlo, conquistarlo, portarlo a casa nostra»

Ma si può fare promozione ognun per sé, ogni comune per conto suo?

«No no. Vinciamo se siamo insieme, mettendo sul piatto la nostra bellezza complessiva. Per questo occorre anche che la città di Fermo si senta effettivamente città capoluogo, punto d’attrazione per gli altri centri. Ognuno ha qualcosa di specifico da mostrare e raccontare. Dobbiamo ragionare in termini di città allargata, città territorio».

E lei?

«Non mi terranno certo in ufficio. Occorre uscire, aprirsi. Sarò un assessore sul campo».

Vorrei chiederle degli altri settori di cui ha la delega. Ma non c’è più tempo né spazio. Solo sulle Politiche del Lavoro desidererei due parole.

«Sto già lavorando per creare un collante tra il Pubblio e il Privato, superando pregiudizi e retro-pensieri».

Se dovesse descriversi?

«Una che lavora: a testa bassa e con idee chiare».

Buona navigazione, assessore. C’è tanto da fare, come ripete lei.

Adolfo Leoni, Il Resto del Carlino, Mercoledì 4 novembre 2020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑