Gente di Campo. La Campagna amica dei contadini, al Mercato coperto di Fermo

Nuova vita per il mercato coperto di Fermo. Un’ala è stata presa in consegna dalla Coldiretti, sistemata, ampliata. I colori alle pareti sono vividi e maggiore è l’illuminazione. Un luogo gaio, vivace dove il giallo spicca. Anche le magliette sono di quella tinta. Anche quella indossata da Primo Tacchetti, collaboratore infaticabile di quattro mercati. Tre quelli all’aperto: Monte Urano, Porto SantElpidio, Sant’Elpidio a Mare, ed uno al coperto: quello di Fermo appunto. Campagna amica dunque rilancia i suoi produttori di qualità sposando la causa della Dieta mediterranea. Il giorno in cui arriviamo dinanzi all’edificio, il movimento è consistente. Primo ci accompagna nel breve tour interno. Le aziende arrivano da Altidona, Amandola, Fermo, Maltignano, Montemonaco, Petritoli, Porto Sant’Elpidio, Sant’Elpidio a Mare, Torre San Patrizio. I prodotti sono i più diversi: frutta e verdura, latte, galantina, salumi, formaggi, legumi, fiori, pane, pizza, miele, aceto, vino cotto, pasta, conserve vegetali.

Sono presenti le aziende agricole Eco Verde, Savini, Lu.Ma.Le., Abbruzzetti, Scarpecci, L’Oasi di Pierino, Raccosta, Angolo di Paradiso, I sapori dei Monti, Lorenzo, Bellumore Giorgio, Fortuni, De Carolis Giovanni. L’obiettivo è di arrivare a ospitare 15 aziende proponendo anche pesce cotto e carni bovine, e questo per offrire una gamma completa alla clientela in continuo aumento. La Coldiretti ha fatto richiesta al comune di Fermo di poter installare una gazebo fuori dall’ingresso del mercato.

Molto soddisfatta si dice la neo direttrice di Coldiretti Ascoli-Fermo Milena Sanna che sottolinea l’impegno della sua associazione a difesa degli agricoltori, della qualità e dunque della salute. Non a caso su una parete campeggia l’hashtag #stoconicontadini.

I produttori di Campagna amica sono presenti al Mercato coperto di Fermo nei giorni di martedì, giovedì e sabato, dalle ore 7,30 alle 13,00.

«Coldiretti e Fondazione Campagna Amica – ci spiegano – hanno maturato nel tempo l’esigenza di porre attenzione alla tematica della biodiversità di interesse agronomico in primis, ma anche a livello naturalistico, considerando il paesaggio italiano come la principale risorsa del nostro Bel Paese. Così siamo tutti coinvolti nel preservare il patrimonio agricolo italiano». Sono nati da questa consapevolezza, I Sigilli di Campagna Amica, «i veri testimonial della nostra cultura agricola». E I Sigilli campeggiano alle spalle dei produttori del Mercato fermano.

Adolfo Leoni, Il Resto del Carlino, Venerdì, 28 maggio 2021

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑