Terminato il Campus dei diabetici. Insieme si è potuto.

“Insieme si può” era lo slogan di partenza. Insieme si è potuto è stato il giudizio finale. È terminato con soddisfazione dei partecipanti il quarto Campus promosso dall’Associazione Diabetici del Comprensorio Fermano ODV presieduta da Rosalba Scolaro. L’iniziativa si è svolta in Umbria, a Costacciaro, nei giorni 24/25/26 settembre, ed è stata organizzata in collaborazione con la responsabile del Servizio di Diabetologia di Fermo dottoressa Paola Pantanetti, la dottoressa Sandra Di Marco, il consulente scientifico dr Paolo Foglini, e la nutrizionista dottoressa Sonia Bolognesi.

Hanno fatto parte dello staff il dr Marco Cardinali e il geologo Carlo Baleani che ha guidato il trekking nella zona montagnosa circostante. L’iniziativa era rivolta a dare informazioni e educazione alle persone con diabete di Tipo 1. 26 i partecipanti. Subito dopo l’arrivo nell’agriturismo umbro, il gruppo si è riunito e si è provveduto all’ installazione dei sensori glicemici ad alcuni dei partecipanti e alla prima lezione sul come abbassare l’indice glicemico. Il giorno successivo, dopo la presentazione della guida, si è partiti per l’escursione da Val di Ranco a Pian delle Macinare, un percorso 10 km ad anello, dislivello in salita 300 metri, con visita alla voragine di Boccanera.

Rientrati nel pomeriggio, ai partecipanti sono stati scaricati i dati dei sensori ed è stato valutato l’impatto dell’escursione sullo stato di salute. La valutazione è stata effettuata dalle dottoresse Pantanetti e Di Marco. Lo scopo è stato quello di promuovere l’educazione all’autogestione del diabete durante l’attività fisica, valutare la variabilità della glicemia durante il cammino in montagna, favorire il confronto tra persone che condividono la stessa situazione, implementare le conoscenze nella gestione della terapia insulinica durante e dopo uno sforzo fisico .

Durante il soggiorno sono state svolte lezioni sul tema: “microinfusori e sensori glicemici” e sulla “gestione e benefici dell’ attività fisica e sulla prevenzione e complicanze del diabete e l’alimentazione da seguire per ottenere una glicata media”. I partecipanti sono stati spronati ad un confronto con i medici presenti. Nuova escursione domenica 26 sull’antico sentiero degli Umbri preceduto dalla visita alla Sezione Stratigrafica Paleomagnetica Gola del Bottaccione, limite tra era secondaria e terziaria. Prima di riprendere la strada di casa, non è mancato un tour nel centro storico di Gubbio. «Abbiamo trascorso tre giorni a contatto con la natura, – fa notare la Scolaro – da vivere in comunità per comprendere che essere portatori di diabete non pregiudica una vita normale».

Adolfo Leoni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑