Servigliano. L’ospitalità di Angela, cuoca che insegna ai turisti le ricette della Dieta mediterranea

Servigliano, strada per Curetta e poi per Santa Vittoria. Sotto la strada principale, sulla sinistra, scende una via minore. Poche decine di metri e si raggiunge il B&B Angela Garden. Un edificio di ospitalità dove la prima ospitalità è quella della signora Angela, sempre sorridente ed enormemente fattiva. Chi ha provato la sua cucina, non la dimentica di certo.

Altra colonna è Luigi Bracalenti, suo marito, ingegnere di professione, ed oggi che è meno impegnato dedito alla ricezione turistica. Entrambi sono amanti della natura, del buon cibo e della dieta mediterranea. Hanno capito da tempo che proprio questa è la risposta alle esigenze dei nuovi viaggiatori: quelli del ben-essere.

Il B&B Angela Garden

La pandemia ha bloccato per un certo periodo l’attività di Angela Garden. Ora si riparte e con più energia di prima, puntando decisamente sul sentirsi bene, salute, e contatto con il territorio. C’è di più. La signora Angela indosserà il grembiule bianco e, nella grande cucina di piano terra, insegnerà agli ospitati le sue ricette realizzate con prodotti stagionali, vino e olio di produzione propria.

È una scuola di cucina, dove i turisti avranno la possibilità di mettersi ai fornelli preparando i propri pasti sotto gli occhi vigili della maestra-chef. E dove gli ingredienti saranno esclusivamente biologici e provenienti dalla Terra di Marca.

Altra caratteristica sarà che i conviti avranno come bussola di riferimento la dieta mediterranea. Il sig. Luigi è stato tra i primi ad aderire al Laboratorio Piceno della Dieta mediterranea condividendone idee e prospettive. I coniugi Bracalenti ricordano sempre che le Marche sud, il Fermano soprattutto, sono state protagoniste e testimoni della sperimentazione durata quarant’anni del Seven Countries Study, i cui risultati hanno messo in luce l’aumento delle aspettative di vita e la conservazione di una buona salute fino a tarda età.

Tornando alle iniziative dell’Angela Garden, e partendo dal presupposto che la dieta mediterranea si associa o, addirittura, è uno stile di vita dinamico i nostri proporranno uscite in trekking sui monti sibillini, jogging e bike-riding. «L’accoppiamento tra corretta alimentazione e attività fisica – spiega Luigi – viene da noi denominato Mediterranean Way». Angela e Luigi hanno aderito al progetto regionale di Poliarte-Istituto Universitario di art design e promuoveranno il 20-21 e 22 maggio, oltre ad alcuni tour, incontri e convegni sul tema Design Rurale: Benessere e turismo.

Adolfo Leoni, venerdì 11 marzo 2022

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑