Piccoli giornalisti crescono. Con il Tg Leo

Un gruppo di ragazzini seduti a destra dei relatori. C’è in corso una conferenza stampa. Riguarda la Cavalcata dell’Assunta in vista dei 100 giorni al Palio (14 maggio prossimo) e le attività degli studenti/tamburini della scuola media Da Vinci-Ungaretti di Fermo. Qualcuno prende appunti. Una giovanissima tiene il microfono e pone domande al vice sindaco di Fermo Mauro Torresi. È una intervista come si deve: domande brevi, contenuti ricchi. Si è preparata. È stata preparata.

Tra i ragazzi gira un adulto, Andrea Braconi, è collega e “insegnante”, ma insegnante particolare: trasferisce il mestiere, che lui ha appreso e svolge da tempo, a quel manipolo che si configura come una vera redazione. Redazione giornalistica. Meglio: la redazione giornalistica del Tg Leo, ovverosia: il telegiornale della Leonardo da Vinci-Ungaretti. Una esperienza che l’istituto ha favorito da un paio d’anni. Importante per accompagnare gli allievi in un mondo tanto interessante quanto delicato: oggi è sempre più difficile distinguere la notizia vera da quella artificiosa se non addirittura falsa. Ed importante anche per sperimentare sul campo, chissà, forse una futura professione. Di questo si occupa Braconi: di suscitare la curiosità, vitale, per i giornalisti, la conoscenza dei temi, l’utilizzo delle tecnologie.

«Signore e signori, ragazze e ragazzi, bambine e bambini: ecco a voi il nostro specialissimo servizio di lancio dell’attesissimo Tg Leo, il tg dell’Isc “Da Vinci-Ungaretti”!». Con queste parole, il 22 dicembre del 2020 si dava inizio al telegiornale della scuola. A dare l’annuncio era il “Mentana” di turno: Federico, con tanto di papillon e occhiali rotondi, supportato dalle sue “inviate” nei diversi plessi dell’istituto comprensivo.

L’iniziativa parte due anni fa con l’arrivo della nuova dirigente, la prof.ssa Barisio, e il coordinamento della docente Valentina Recchia. Quest’anno il coordinamento è andato ad un’altra docente: Romina Giommarini.

Nel primo anno i giornalisti in erba hanno raccontato le attività didattiche dei diversi plessi. Nel secondo, che ha risentito della pandemia, la redazione s’è concentrata sui racconti delle esperienze personali degli allievi.

In queste settimane si produrranno tre tg: uno per Tipicità (i ragazzi hanno intervistato i produttori), uno sulla guerra in Ucraina (saranno montati spezzoni di reportage di tv nazionali), uno sui 100 giorni al Palio.

Il Tg-Leo è la diretta conseguenza del Podcast di letture e recensioni che la prof. Giusy Scendoni aveva avviato con i suoi allievi, con la consulenza di Braconi.

Buon lavoro, colleghi.

Adolfo Leoni, giovedì 12 maggio 2022

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑