Cino Del Duca, personaggio eclettico: imprenditore prima di tutto. Una fiction Rai per raccontarlo?

Sarà una fiction RAI? Molto probabilmente!

Quando Enrico Mattei concepì l’idea di un quotidiano che sostenesse le sue “politiche”, chiamò Cino Del Duca. Si conoscevano: entrambi erano stati partigiani. S’incontrarono, discussero e Mattei chiese al marchigiano di dar vita ad un giornale. Nasceva così Il Giorno. Era il 1956.

Le generazioni del dopoguerra sono cresciute leggendo L’Intrepido e Il Monello. Le signore hanno sognato sulle riviste come Grand Hotel. Chi, negli Stati Uniti, immaginava un oltre mondo parallelo a questo, s’infervorava con la rivista di fantascienza Galaxy Science Fiction.

Il Cino editore spaziava a 360°, cercando di rispondere, invogliare e incanalare, i gusti dei lettori.

Ad Ascoli Piceno, lo stadio comunale porta il nome di Cino e Lillo, suo fratello, che furono sempre munifici verso la città ed il calcio, e per due decenni furono presidenti onorari della squadra di casa.

A Parigi, su una parete esterna del Boulevard des Italiens è incastonata una targa ricordo dedicata all’imprenditore e filantropo di Montedinove.

Ma chi era Cino Del Duca, all’anagrafe Pacifico? Facciamo un passo indietro.

Montedinove, piccolo centro della provincia di Ascoli Piceno. Cino nasceva qui il 25 luglio del 1899. La famiglia a quel tempo era tutt’altro che benestante. L’avevano segnata alcuni rovesci finanziari del capo famiglia, piccolo imprenditore e già camicia rossa garibaldina.

Sin da ragazzino, Cino mostrò curiosità, capacità organizzative e, soprattutto, voglia di farcela. Di emergere. Spirito e passione imprenditoriale. Per aiutare i suoi, Del Duca dovette smettere al terzo anno gli studi superiori. Si mise a fare, oltre al facchino, il porta a porta. Di cosa? Di riviste, romanzi popolari e dispense. La carta stampata lo attirava. Un destino… già scritto?

Il fiuto gli suggeriva che quel mercato sarebbe cresciuto. Scommise e vinse, non sempre ma più spesso. Nel 1929 fondò a Milano La Moderna, la sua prima casa editrice, trasformata poi in Edizioni Universo. Di cultura “garibaldina”, eredità del padre, e di fede socialista, non fu certo amato dai fascisti. Sbarcato anche in Francia, negli anni Trenta, realizzò Les éditions mondiales, divenendo il maggior editore della stampa d’evasione.

Finita la guerra, che lo vide partigiano in Francia e in Italia con il nome di Robert e suscitatore di una nuova legione garibaldina, nel 1953 iniziò ad interessarsi di cinema finanziando i film di alcuni registi di valore, come Claude Autant-Lara, Jacques Becker, Marcel Carné. In Italia produsse L’Avventura di Antonioni, e Accattone di Pier Paolo Pasolini. Lungo sarebbe l’elenco degli altri impegni.

Passato oltre un secolo, ancora oggi non c’è abitante di Montedinove, o di Ascoli Piceno, che non sappia chi sia stato Cino e quel che abbia realizzato. «Un vanto, – spiega il sig. Clemente – che accomuna anziani, adulti e ragazzi. C’è anche un hotel che porta il suo cognome. E c’è anche un sindaco Del Duca, Antonio». Il sig. Sante invece sottolinea l’aspetto filantropico: «Fu Cino a finanziare la nuova piazza di Montedinove. Tornava in paese di tanto in tanto. Dopo la morte, qualche volta è venuta sua moglie, madame Simone».

Ne scriviamo perché questa vita avventurosa diventerà probabilmente una fiction televisiva in tre puntate. La proposta accolta favorevolmente dalla Regione Marche e dall’oggi ex assessore Latini è arrivata da una produttrice Rai. L’investimento previsto ammonta a 2 milioni di euro e una parte delle riprese sarebbero effettuate anche nel territorio marchigiano, ascolano in specie.

Un modo per raccontare un esemplare spirito imprenditoriale e per veicolare l’immagine delle Marche.

Del Duca moriva a Milano il 23 maggio 1967.

Lunedì, 17 ottobre 2022

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑