Falerone: i volontari del Parco

Il progetto è già sulla scrivania del sindaco di Falerone Armando Altini. Riguarda la ristrutturazione del Parco di San Paolino in quella zona specifica che si trasformerà a tutti gli effetti in un percorso fitness illuminato con lampade a risparmio energetico.

Molti soddisfatti sono gli aderenti all’Associazione omonima: Parco San Paolino. Sono loro che tengono ordinata, pulita, accogliente l’ampia zona che va da sotto la chiesa di San Paolino alla vecchia strada che conduce in centro storico, delimitata da due torri falso-medievali (facevano parte del vecchio tiro a segno). Un grande parco verde che, sul lato sud-est, è ricco di alberi ben distanziati gli uni dagli altri. Una geometria di rettangoli verdi.

I cartelli ne spiegano l’origine e l’anno di piantumazione: dal 2014 al 2021. Ogni pianta è dedicata ad un bambino nato in quegli anni a Falerone. Una sorta di boschetto della demografia cittadina, di riconoscenza per le famiglie, di augurio per i nuovi nati.

Ne parliamo con Demetrio Iommi. Lui è il vice presidente dell’Associazione. Il presidente invece è l’ing. Davide Mercuri. I soci sono 121.

L’associazione è nata nel 2019 e di cose ne ha fatte diverse. Oltre a tenere ben assettato lo spazio – il che non è poco o semplice -, realizza, ad esempio, il presepe della nostra tradizione posizionando sull’erba sagome in legno che raccontano la notte in cui Gesù venne alla luce.

Il presepe artistico viene allestito per il 7 dicembre, prima del grande falò che saluta, illuminando la notte, il passaggio della santa Casa della Madonna da Nazareth a Loreto.

Il 2 ottobre scorso, l’Associazione, con le scuole locali, ha mandato in “scena” un Prato di giochi: la riscoperta dei giochi tradizionali.

Due volte la settimana, Demetrio e i suoi collaboratori sistemano e puliscono il Parco dove, oltre alle panchine e ai grandi tavoli (tutto rigorosamente in legno), a disposizione di tutti c’è un forno e servizi igienici. Su questi ultimi ci soffermiamo perché non è consueto altrove trovare l’interno sempre lindo.

L’Associazione convoca una volta l’anno l’assemblea dei soci, mentre il consiglio direttivo si riunisce ogni due mesi circa. Va ricordato che la distesa, dopo il trasloco dei motociclisti, era abbandonata. Comune e gente di buona volontà l’hanno resa ora qualcosa di veramente bello.

Martedì, 25 ottobre 2022

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑