Voci della Prima Repubblica. Da sindaco a restauratore. Il caso Guglielmo Massucci

Guglielmo Massucci, classe 1945, il sindaco per antonomasia di Monte Vidon Combatte. Non lo è più. Ma lo è stato per 30 anni, continuativamente: dal 1975 al 2004. Lo avvicino che è impegnato nel suo lavoro: il restauratore. Sta sistemando, insieme ai suoi collaboratori, la chiesa centrale di Lapedona. Sta intervenendo sulle dorature in oro... Continue Reading →

Annunci

Cammino la Terra di Marca. Un pezzo di Gerusalemme per Fermo. Un documento introvabile e uno strano contenitore

Camminata nel Maceratese, partendo dal Fermano, arrivando a… Gerusalemme, e tornando idealmente a Fermo. Mi spiego. Mi sono lasciato alle spalle l’Abbazia Imperiale di Santa Croce al Chienti. Ho percorso una strada bianca per Montecosaro. Ho superato il ponte, imboccato la via che porta all’Abbazia di Santa Maria a Pie’ di Chienti. L’Università di Camerino,... Continue Reading →

Gente di Campo. L’Olio e la frutta di Antonio Biancucci

Tutti diversi, tutti eguali. Un comportamento comune: sinteticità, realismo. Concretezza. Lo riscontro ancora una volta in Antonio Biancucci, presidente sezione Coldiretti di Fermo, agricoltore dunque e maestro potatore. Ha imparato quest’arte dal prof. Pannelli, in un corso a Offida, quando ancora non pensava di farsi agricoltore. Riesco a dialogarci perché piove. E con l’acqua gli... Continue Reading →

Voci dalla Prima Repubblica. Tonino Porto a Fermo

Tonino Porto è stato un protagonista della politica fermana. Oggi è pensionato: 74 anni. Lo sguardo è quello di un tempo: volto giovanile. Parla sottovoce. Non sempre la vita è semplice. Parlare dell’impegno che fu dissigilla cassetti della memoria. Cattolico e democristiano. Da sempre. Dalla famiglia. Dal nonno. Si chiamava Francesco, lavorava la terra, aveva... Continue Reading →

Gente di Campo. Il “Fiore” di Rossano Berducci

Monteleone di Fermo. Superato, in salita, il mostro dell’ex stabilimento Orsa Maggiore, una stradina bianca s’inerpica sino alla sommità del colle. A sinistra un orto curatissimo dove sta crescendo fava insalata e pomodori; una piccola vigna domestica; due possenti fichi, e poi un enorme gelso, quello dei bachi da seta, ultracentenario. Ad aspettarmi la gatta... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑