Vita da sindaci. La Ortezzano che vorrei. La parola a Giusy Scendoni

Giusy Scendoni, sindaco di Ortezzano, eletta con la lista Il nostro impegno per Ortezzzano.

Vita da sindaco?

Eh… in primo luogo impegnativa. Perché tante sono le responsabilità. E tante sono le cose cui occuparsi proprio perché il comune è piccolo e la struttura è minima. Abbiano due dipendenti in convenzione,che sono in municipio due volte la settimana, quando va bene, con impegni, specie burocratici, sempre più pesanti. Questo rischia di rallentare o addirittura ingessare il nostro lavoro.

La cosa bella è quella di potersi occupare del territorio, portare avanti progetti, e provare a rispondere a tante esigenze dei cittadini. È gratificante quando si riesce a far qualcosa di bello e di utile.

Scendoni G.
Il sindaco Giusy Scendoni

Le emergenze di questo periodo?

Ortezzano vive un forte spopolamento, un trend iniziato da alcuni decenni. I giovani hanno poche opportunità lavorative e spesso decidono di andarsene. Non è facile invertire la tendenza. Oggi siamo a circa 770 cittadini, quando sono entrate come sindaco eravamo 800.

Sicuramente il problema è la mancanza di lavoro, poi quella dei servizi. Come la scuola. Abbiamo solo la scuola primaria. Per la secondaria di primo grado e per l’asilo è necessario andare fuori: per l’asilo i ragazzi si dividono tra Montelparo e Monte Vidon Combatte; per le medie a Petritoli. Contemporaneamente debbo dire che Ortezzano è un comune molto vivace, gli ortezzanesi sono molto  creativi. Abbiamo delle eccellenze.

Accorpamenti, fusioni?

Ne stiamo discutendo. Ma non è semplice. Questo territorio ha una caratteristica geografica che non rende agevole procedere con le fusioni. Siamo piccoli, in cima ai colli. Per fare un grande comune occorrerebbe se non tutta la Valdaso, giù di lì. Comunque, ribadisco che con alcuni comuni limitrofi ci stiamo ragionando. Il difficile sta nel garantire la stessa capillarità di oggi.

Cosa chiede la popolazione?

Dico subito che la qualità della vita da noi è buona, anzi invidiabile. C’è sì invecchiamento della popolazione, ma meglio sarebbe dire longevità. Gli anziani chiedono di potersi mantenere attivi: dal corso di ginnastica alle colonie marine, dalla frequentazione delle terme alle attività sociali. Gli anziani fanno da baby sitter ai nipoti, si impegnano nelle associazioni. Chiedono i servizi di accompagnamento alle visite mediche o in farmacia. Abbiamo attivato un servizio con due ragazzi disponibili ad accompagnare chi ne faccia richiesta. Poi, aggiungo, la nostra vocazione è turistica. Quanti investono in questo settore ci chiedono di insistere per una decisa azione di crescita del settore.

Aziende presenti?

A livello di industria c’è l’Asoplast, collegata al gruppoWhirlpool Corporation. Poi esistono decine di realtà legate alla lavorazione e produzione dei prodotti agricoli, due salumifici importanti, diversi produttori di confetture e vino cotto. E strutture ricettive.

Come vedrebbe Ortezzano?

Il mio sogno è di vederlo tornare a crescere come popolazione. E di vedere nuovamente una scuola dall’asilo alla media. Ho diversi progetti tra cui il Centro studi classici dedicato Giuseppe Carboni.

Vorrei che la gente decidesse di venire da noi e non di andarsene.

Se dovesse inviare una lettera alle istituzioni superiori, cosa scriverebbe?

Maggiore attenzione ai piccoli comuni e maggiori aiuti. Non è vero che siamo soltanto centri di spesa. Sono invece realtà virtuose. Spesso più virtuose di altre perché abituate da sempre a fare i conti con il poco. E sono le uniche realtà vicine alla gente e al territorio, che, meglio di altre possono rispondere alle necessità. E poi, meno burocrazia. Che, veramente, ci sta uccidendo. I nostri pochi dipendenti sono sommersi. La burocrazia non è diminuita. È cresciuta.

di Adolfo Leoni, Il Resto del Carlino, giovedì 5 aprile 2018

#Ortezzano #Borghipiùbelli #VivailLatino

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑