Un protocollo tra le istituzioni e le realtà agricole. Domani si firma. A Montegiorgio

Si parla molto di prevenzione della salute attraverso l’alimentazione. Ultimo dibattito, è stato quello in occasione della Giornata del Diabete, a Porto San Giorgio, promosso dall’Associazione Tutela Diabetici del Comprensorio. Alleanza dunque necessaria. Si farà domenica prossima al teatro Alaleona di Montegiorgio, in occasione della Fiera mediterranea promossa e organizzata dal Laboratorio Piceno della Dieta mediterranea e dal Comune. L’alleanza è tra l’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri della provincia di Fermo e le Categorie Sindacali in rappresentanza delle Imprese Agricole. Si tratta di un protocollo d’intesa che sarà varato in occasione del 60° anniversario dell’avvio dello Studio delle Sette Nazioni, l’indagine internazionale che ha scoperto e validato scientificamente la Dieta Mediterranea che, sancita dall’UNESCO come Patrimonio culturale immateriale dell’Umanità, è stata adottata dal mondo scientifico come standard di riferimento della alimentazione equilibrata, sostenibile e raccomandata ovvero come principale componente della Prevenzione primaria e secondaria. Altra caratteristica della Dieta mediterranea è la sostenibilità economica che la rende accessibile a tutte le classi sociali. Senza parlare del record della Longevità Attiva; delle minori perdite di giorni di vita nell’Indice italiano di Morti Evitabili; della elevata percentuale di territorio dedicato alla produzione agricola. Altri fattori che richiamano l’urgenza dell’alleanza sono: lo IAM (Indice di Adeguatezza Mediterranea) che, sceso negli ultimi decenni, deve essere riportato sopra i livelli di guardia; la rinnovata attenzione delle nuove generazioni verso le tematiche/problematiche ambientali; la Regione Marche che ha sancito con legge regionale l’importanza di tutelare e valorizzare la Dieta Mediterranea; la nascita di Associazioni di Promozione Sociale, come il Laboratorio Piceno della Dieta Mediterranea, che sta fornendo professionalità per garantire una corretta informazione. Per cui la Dieta Mediterranea può rappresentare un volano di salute, di cultura, di turismo e di economia. Inoltre, sono numerosissime le aziende agricole marchigiane capaci di mettere sul mercato, in filiera corta, prodotti di certificata e controllabile qualità nella intera gamma della produzione alimentare evitando alterazioni e manipolazioni.

Il protocollo prevede che l’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri si impegni a promuovere iniziative di informazione, educazione e formazione; monitori l’approccio scientifico delle azioni svolte e la applicazione dei princìpi della Dieta Mediterranea; fornisca collaborazioni nei limiti della propria organizzazione; formuli consulenze di massima. Dal canto loro le Associazioni di Categoria si impegnano ad aderire ai princìpi della Dieta Mediterranea, promuovendo iniziative coerenti di informazione, educazione e formazione; sostenendo analoghe iniziative promosse da Associazioni di Promozione Sociale; sostenendo campagne di divulgazione della Dieta Mediterranea presso i propri iscritti.

All’incontro è stato invitato il ministro dell’Agricoltura Teresa Bellanova.

Adolfo Leoni, Sabato 23 novembre 2019

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑